Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi - Allievi

Il week end degli allievi e dei giovanissimi

La compagine di mister Antonio Verardi affronterà la Romulea mentre i ragazzi di Cappiello giocheranno contro il Cinecittà



Stefano Cappiello Si avvicina la (breve) pausa anche per i campionati giovanili. Ma prima di godersi il panettone, gli Allievi Regionali di Eccellenza fascia B di Antonio Verardi dovranno affrontare l’ultima trasferta di questo 2015. Sabato, infatti, andranno a sfidare la Romulea, squadra che viaggia nelle prime posizioni di classifica. Il pareggio della scorsa settimana con il Ceprano è il punto da cui partire per affrontare al meglio questo impegno: "Ancora prima del punto mi ha convinto la prestazione. Si è visto in campo ciò su cui lavoriamo in settimana, molto più che nell’esordio duro contro il Tor Tre Teste. Le cose positive sono state tante nel primo tempo, mentre nella ripresa abbiamo avuto un calo fisico che ci ha fermati. Comunque, per l’ultimo impegno di questo anno solare dobbiamo ripartire da quanto di buono mostrato nella prima frazione della scorsa gara". Mister Verardi ha avuto tre settimane a disposizione per plasmare la squadra secondo il suo modo di vedere il calcio. Ovviamente troppo poco. La pausa, seppure di una sola settimana, può essere un momento in cui accelerare il percorso di cambiamento che la squadra sta subendo: «La pausa non è molto lunga, ma abbiamo tutte le intenzioni di sfruttarla al massimo, contando anche sull’interruzione della scuola. Negli allenamenti fatti finora, però, ho potuto notare dei cambiamenti nei ragazzi: è aumentata l’intensità, innanzitutto. Intensità mentale  più che fisica. Il primo tempo di sabato scorso ne è la dimostrazione più lampante. I ragazzi stanno metabolizzando il cambio di metodologia, ma ci vorrà ancora un po’ di tempo per arrivare al punto che abbiamo in mente di raggiungere".
Terzo scontro diretto consecutivo per i Giovanissimi Regionali di Eccellenza fascia B, che nell’ultima gara di questo 2015 affronteranno il Cinecittà. Una gara che mister Stefano Cappiello descrive come "molto importante. Una vittoria ci allontanerebbe dalla bagarre delle ultime posizioni, creando una distanza di sicurezza tra noi e le posizioni rischiose. Non sarà una partita come le altre insomma. Speriamo di dare continuità al nostro lavoro, che ci ha portato a due vittorie consecutive e a nove punti nelle ultime quattro gare. Ci sarà bisogno della massima concentrazione per poter portare a casa il risultato che speriamo".La sosta è alle porte, e per quanto breve sia (a proposito, mister Cappiello non nasconde il suo «forte disappunto» per un campionato iniziato tardi e costretto a questa compressione forzata, con le gare della prossima giornata previse per il 2 gennaio. Come dargli torto d’altronde...) può nascondere delle insidie. Ma il tecnico apriliano ha molta fiducia nella maturità dei suoi ragazzi: "Non ci distrarremo in questo periodo senza gare e con pochi allenamenti. Anche perché alla ripresa andremo ad affrontare la Lodigiani, una delle squadre di vertice del nostro girone. E in realtà, volendo essere maliziosi, potrebbe anche farci comodo questa situazione. Noi partiamo da sfavoriti in quella sfida, ma la situazione del calendario potrebbe ribaltare le cose. Le gare in questi periodi possono sempre nascondere delle sorprese. Chissà, magari ci faremo un regalo di Natale un po’ in ritardo...".