Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Impresa della Vis Artena: 0-3 al Montecelio e finale!

I rossoverdi chiudono la prima frazione sopra di due reti grazie a Mazzoni e Romaggioli, nella ripresa l'autogol di Ruggeri chiude i giochi



MONTECELIO - VIS ARTENA 0-3 (ANDATA 1-0)

MARCATORI
Mazzoni 27’ pt, Romaggioli 32’ pt, Ruggeri aut. 10’ st 

MONTECELIO De Angelis 6, Martinelli 5, Cassetti 5, Casciotti 5.5, Basciani 4.5 (41’ pt Cesaro 5.5), Roselli 5, Scerrati 5.5, Cervini 5.5, Rotariu 4.5 (19’ st Sganga 5.5), Sorrentino 5, Ruggeri 4.5 (12’ st Romanelli 5.5) PANCHINA Casu, Renzi, Lepore, Cesaretti ALLENATORE Amici 

VIS ARTENA Fortunati 6.5, Proia 6, Grelloni 6 (27’ st Botti 6), Innocenzi 6 (31’ st Fazi 6), Romaggioli 7, Padovani 6.5, Longo 6.5, Mancini 7, Proietti 6.5 (17’ st Simone 6), Prati 7, Mazzoni 7 PANCHINA Greci, Pomponi, Scorzoni, Coculo ALLENATORE Granieri 

ARBITRO Quattrociocchi di Latina, 5.5 

ASSISTENTI Tartaglia di Ostia e De Lorenzo di Latina 

NOTE Espulso al 44’ st Prati (V) per doppia ammonizione Ammoniti Casciotti, Proia, Sorrentino, Martinelli, Longo, Romanelli Angoli 6-2 Rec. 1’ pt, 2’ st  

La gioia della Vis Artena al termine della garaGrande impresa della Vis Artena, che riesce a ribaltare la sconfitta interna dell’andata (0-1) andando a vincere al Fiorentini di Montecelio con un netto 3-0. Il tecnico gialloblu, Alessandro Amici, quindi, dovrà rinunciare alla seconda finale consecutiva della manifestazione, dopo quella vinta a sorpresa nella scorsa stagione contro la Viterbese con la sua Empolitana. Non ha convinto la scelta dell’allenatore di rinunciare dal primo minuto a Cesaro, preservato perché diffidato. Forse un’eccessiva sicurezza che è stata pagata a caro prezzo, con il bomber che è stato inserito al 41’ della prima frazione sul risultato di 0-2. In più hanno pesato come macigni delle distrazioni difensive sui primi due gol. L’Artena, quindi, che già all’andata non aveva meritato il ko, riesce a centrare un grande risultato, con una prova concreta e un atteggiamento attento dal primo all’ultimo. Proprio come l’Empolitana la scorsa stagione, una squadra che sta lottando per la salvezza raggiunge l’ultimo atto in Coppa Italia e chissà che la formazione di Granieri, in gara secca, riesca anche a compiere un’impresa contro l’Albalonga di Gagliarducci, che sulla carta parte certamente favorita.  

Primo tempo. Nei primi minuti, pur senza creare grandissimi pericoli, è il Montecelio a spingere maggiormente sull’acceleratore. Sotto una pioggia battente al 1’ Romaggioli liscia il pallone e favorisce l’inserimento di Scerrati, anticipato dall’uscita di Fortunati. L’Artena si fa notare al 16’ con un tiro dalla distanza di Parti, che termina alto non di molto sulla traversa. Poco dopo Casciotti con un numero passa in mezzo a due avversari sulla destra, palla in mezzo con Fortunati attento a bloccare a terra. L’estremo difensore ospite sbaglia goffamente un passaggio per un compagno al 21’ regalando il possesso a Ruggeri che entra in area sulla sinistra, ma sbaglia l’ultimo passaggio per Rotariu. La Vis Artena passa in vantaggio al 27’: cross di Mancini dalla sinistra e colpo di testa di Mazzoni, dimenticato dai due centrali in mezzo all’area, che batte De Angelis. Il gol è una doccia gelata per il Montecelio che capitola ancora cinque minuti dopo, su un’altra ingenuità della retroguardia. Punizione dalla sinistra di Prati che crossa in area ancora per Mazzoni, che completamente solo tira al volo, trovando la deviazione vincente di Romaggioli appostato sul palo alla destra di De Angelis. 2-0 Artena con la difesa gialloblu in bambola. Il Montecelio prova a reagire con un tiro di Ruggeri alto, poi al 40’ Scerrati non riesce dalla sinistra a chiudere il triangolo con Rotariu che avrebbe potuto concludere a botta sicura grazie al provvidenziale intervento di Prati. Amici corre ai ripari e inserisce Cesaro, il bomber al 43’ crea subito una grande chance involandosi sulla destra e servendo a Rotariu un pallone che chiedeva solo di essere appoggiato in rete, ma il numero nove di casa manda clamorosamente fuori.  

Secondo tempo. Il Montecelio va vicino ad accorciare le distanze al 9’ con Cesaro che libera Scerrati in area, ma Fortunati in uscita salva il risultato. Sul ribaltamento di fronte la Vis Artena segna il definitivo 3-0: la conclusione di Proietti viene maldestramente deviata in rete da Ruggeri nel tentativo di liberare. Proteste gialloblu al 26’, quando Scerrati accorcia le distanze, ma il direttore di gara annulla per la segnalazione di off side dell’attaccante del secondo assistente. Ci prova Cesaro al 33’ su cross di Romanelli, Fortunati respinge. Al 44’ Prati colpisce il pallone con il braccio e subisce la seconda ammonizione, che impedirà al numero dieci di giocare la finale di mercoledì prossimo. Una gravissima perdita per mister Granieri in mezzo al campo. Nel recupero ci prova da fuori Cesaro, Fortunati para in due tempi. Sul ribaltamento di fronte De Angelis nega a Longo la gioia del possibile 0-4.