Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Impresa Ostiamare: fermato il Savio schiacciasassi

Grazie ad un avvio bruciante i biancoviola stoppano l'undici di Guglielmo. Nella ripresa un super Lorenzo costringe poi gli ospiti alla prima sconfitta stagionale



9a Giornata - 16 nov 2014
2 - 1

MARCATORI 1'pt Pascarella (OM), 9'pt Palotti (OM), 30'pt D'Angeli (S) rig. 
OSTIAMARE Lorenzo, Giachè, Salviani, Sanges, Verdirosi, Centi, Khalidi, Gaggini (7'st Stanghetti), Palotti, Pascarella (23'st Bruno), Pacchiarotti (32'st Pellegrini) PANCHINA Rossi, Guidi, Passaretti ALLENATORE Cabriolu
SAVIO Mancini, Cursi (28'st Mirti), Troiano, Scartocci (40'st Fedeli), Kalaj, Pezzi, Alfonsetti, Nicoletti (5'st Capogna), Fontana, De Masi (17'st Podda), D'Angeli (12'st Canepa) PANCHINA Di Fiore ALLENATORE Guglielmo 
ARBITRO Ceccarelli di Roma2
NOTE Al 20'st Lorenzo (OM) para un calcio di rigore di Canepa (S). Rec. 1'pt - 3'st

Colpaccio dei biancoviola di CabrioluAnche i giganti possono cadere. Così potremmo riassumere lo scivolone del Savio di Eros Guglielmo in casa dei biancoviola targati Cabriolu. Gara intensa, decisamente frizzante, in cui l'Ostiamare ha imposto ai ragazzi di via Norma il primo stop dell'anno. Una frenata arrivata dopo otto vittorie in altrettante partite e resa poi indimenticabile per i padroni di casa dal rigore parato nella ripresa da uno strepitoso Lorenzo.

Partenza bruciante. Ospitando un Savio schiacciasassi, da parte di Cabriolu e i suoi, ci si aspetterebbe una partenza decisamente prudente. Nulla di più lontano dalla verità. Sin dalle primissime battute i biancoviola partono con il piede premuto sull'acceleratore tanto che romperanno gli equilibri dopo nemmeno sessanta secondi grazie a Pascarella che è bravo a ribadire in rete un tiro di Khalidi non trattenuto dal portiere. Rete che, per la prima volta in stagione, mette alle corde un Savio che pare rimanere spiazzato. Una manciata di minuti dopo l'Ostiamare centra infatti un clamoroso raddoppio. Su una ripartenza Gaggini imbecca alla perfezione Palotti che, lanciato a rete, scavalca Mancini in uscita con un pallonetto vellutato.

Il Savio non ci sta. Il 2-0 arrivato in appena una decina di minuti avrebbe di fatto steso molte squadre. La formazione di Guglielmo è però un undici solido che, con il passare dei minuti, torna in partita dimostrando sul campo il motivo per cui sino a oggi nessuno era riuscito a fermare la sua corsa. Ecco così che gli ospiti spingono e, alla mezzora, riusciranno ad accorciare le distanze grazie ad un calcio di rigore trasformato da D'Angeli.

Super Lorenzo. Nella ripresa i ritmi continueranno ad essere decisamente elevati. Il Savio continua infatti in un deciso forcing concedendo però qualcosa alle ripartenze dei lidensi. Tant'è che poco dopo il quarto d'ora Pacchiarotti si esibisce in una bella percussione centrale. Mancini esce in presa bassa con il pallone che però sfila verso la porta ma, sulla linea, è provvidenziale l'intervento di Cursi. La risposta del Savio non tarda ad arrivare con un bolide su punizione di Scartocci su cui Lorenzo si esalta toccando quel tanto che basta per deviare la sfera sul palo. Al ventunesimo ecco poi l'episodio che di fatto deciderà l'esito del match. Fontana viene atterrato in area di rigore dopo un intervento di Centi. Dal dischetto andrà Canepa che però non risucirà a superare un provvidenziale Lorenzo che neutralizza il penalty e regala ai suoi tre punti mai stati tanto dolci.