Notizie
Categorie: Altri sport

In 5000 ai Fori per il grande minivolley del Memorial "Franco Favretto" nella festa della Mamma

Presenti squadre da tutta Italia e anche una delegazione spagnola di Sant Cugat. La CRAI, partner dell'evento, ha fornito i generi alimentari per i partecipanti. Lo spettacolo itinerante della P-funkin band tra le oltre cento reti montate dal Colosseo a piazza Venezia ha arricchito la manifestazione



Image titleGrande successo di partecipazione per il Memorial Franco Favretto, il tradizionale appuntamento con il minivolley che si svolge ogni anno nella straordinaria cornice dei Fori Imperiali. Migliaia di pallavolisti in erba si sono sfidati per un'intera mattinata nell'impianto sportivo a cielo aperto più bello del mondo. Oltre alle 100 reti montate tra il Colosseo e Piazza Venezia anche un campo di Sitting Volley in cui i giocatori e le giocatrici delle Nazionali azzurre hanno ospitato i piccoli pallavolisti per scambiare qualche palleggio insieme prima di esibirsi in un'amichevole tra azzurri. “E' splendido essere qui – ha detto il tecnico della Nazionale di Sitting Volley, Romano Piaggesi – Questo tipo di integrazione è quello che serve allo sport”. “Si tratta di una nuova disciplina che sta riscuotendo molto successo – ha spiegato il Consigliere nazionale della Fipav, Luciano Cecchi - perchè non si occupa solo della pratica della pallavolo, ma promuove l'inclusione degli atleti diversamente abili. Oggi le Nazionali di Sitting Volley sono qui per far sì che anche i bambini conoscano questa disciplina”.


L'associazione Ha espresso grande soddisfazione per l'evento dei Fori anche il presidente dell'Associazione Franco Favretto: “Questa era la manifestazione di Franco - ha fatto sapere Alessandro Fidotti parlando del presidente del CP Roma scomparso nel 2009 - Etica, sport e sani valori, questo è il Memorial dei Fori e questo era Favretto. Se noi oggi siamo qui lo facciamo anche per lui, perchè ricordarlo in questa maniera è la cosa più bella”.A fare eco a Fidotti anche il presidente del Comitato Regionale Fipav Lazio, Andrea Burlandi: “Questo evento è ogni anno di più un'invasione di colori, gioia e allegria nel cuore di Roma, in una manifestazione che mette insieme sport, cultura e voglia di divertirsi. Sono sicuro che ritroveremo questo entusiasmo per il prossimo grande evento di volley della Capitale che è la partita di World League tra Italia e Brasile il 19 giugno al Foro Italico”.Palpabile la soddisfazione nelle parole di Claudio Martinelli, presidente del Comitato Provinciale Fipav di Roma: “Ci vuole passione per organizzare questi grandi eventi e io voglio ringraziare tutti, dai volontari alle società per aver reso possibile questa splendida manifestazione. Un grazie di cuore e un augurio a tutte le mamme, perchè sono loro il motore di questo movimento”.Presente alla manifestazione anche la Consigliera dell'Area Metropolitana di Roma, Svetlana Celli, che ha passeggiato lungo via dei Fori Imperiali apprezzando l'atmosfera ricca di colori ed entusiasmo: “Oggi è uno scenario magico – ha esordito l'onorevole Celli - Ad uno sport come la pallavolo, che eccelle nel nostro paese, vanno forniti tutti i supporti necessari per svilupparsi al meglio, soprattutto in questa importante fase della crescita dell'individuo”.Il successo del Memorial Favretto, ha suscitato l'entusiasmo di Massimo Fiorentini, direttore vendite della Crai Tirreno, partner dell'evento, che ha sottolineato: “Siamo rimasti piacevolmente sorpresi di questo bellissimo evento e faremo di tutto per partecipare e dare il nostro contributo anche nei prossimi appuntamenti”.Hanno preso parte al Memorial società provenienti da tutta Italia come la ProGiò di Casal Monferrato o il Medaglie d'Oro di Salerno, ma anche dalla spagna come il Volley Club Sant Cugat di Barcellona, ospite del Tor Sapienza. La manifestazione è stata allietata dallo spettacolo itinerante della P-funkin band che ha suonato tra i campi sulle note di allegre e ritmate melodie, per consentire a tutti gli iscritti di vivere una emozionante giornata sportiva all’insegna dell'allegria e dei sani valori di aggregazione tipici della pallavolo.