Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Femminile

In attesa dell'Olimpus, L'Acquedotto ufficializza Silvia Cariani

La formazione alessandrina chiude per il portiere che andrà a sostituire Chiara Salinetti, che ha lasciato il team biancoblu pochi giorni fa



Silvia Cariani (Foto © She Futsal)È Silvia “Ruspa” Cariani il nuovo portiere de L'Acquedotto. È lei che andrà, assieme ad Angela Vecchione, a comporre il duo di estremi difensori per il resto della stagione. Presa dalla Fenice grazie al decisivo intervento di Alessandro Arpinelli nella trattativa, Cariani si è già messa al lavoro con la squadra, prendendo contatto con un gruppo che ha tutte le intenzioni di crescere di rendimento giornata dopo giornata.

“Mi sono trovata subito bene con tutte le ragazze e con lo staff – commenta quella che tutti comunemente conoscono con il soprannome di “Ruspa” -. Cercavo un rilancio e ho preso la palla al balzo. So che lavorando con Arpinelli posso crescere ed imparare: è questo il mio obiettivo ogni qualvolta esco volta dal campo”.

L'Acquedotto si assicura così le prestazioni di una campionessa d'Italia in carica. Cariani, infatti, lo scorso anno era in quella Lazio che vinse tutte le partite della stagione: “Sono pronta a dare il massimo e a farmi trovare pronta. Non ho avuto difficoltà nell'inserirmi nel gruppo. Alcune di loro già le conoscevo bene, così come Angela Vecchione, la mia compagna di reparto. Siamo entrate subito in sintonia, anche perché sono di un'idea: prima dello sport c'è lo star bene e se non si sta bene non si fa sport nella maniera giusta”. Proprio Vecchione sarà la sua collega-rivale: “Spero si instauri una sana rivalità che porti entrambe a spingere al massimo durante gli allenamenti. Con Angela mi sono già allenata sei mesi in passato e ho conosciuto una grande persona. Trovare lei al mio fianco è un punto forte e credo sia la stessa cosa anche per lei”.

E domenica subito una partita difficile come quella con l'Olimpus. Si giocherà alle ore 15:00 al PalaOlgiata. Una gara cruciale per la corsa alla Coppa Italia: “L'obiettivo è vincere, non lo nascondiamo. Poi, più a lungo raggio, continuare a restare nel lotto delle prime del girone. A livello personale spero di ritagliarmi dello spazio, di riuscire a dare il massimo e di contribuire alla causa della squadra, aiutandola a vincere”.