Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

In testa ed in coda, sarà un mercoledì tutto da vivere

Nel girone B fari sul Certosa, dove balla il secondo posto. Sempre viva la corsa salvezza in entrambi i raggruppamenti, con Atletico Fidene e Tuscia che subiscono entrambe lo 0-3 dopo la rissa di sabato



Inizia a fare davvero caldo. Sia dentro che fuori dal campo. Ventottesima giornata con punti importanti ancora in palio, con sentenze certificate ridotte all'osso. Insomma, non sarà stato un campionato bellissimo sul lato tecnico (ma confidiamo nelle finali per il titolo ormai in vista), ma quantomeno le emozioni della classifica dovrebbero tenerci (vi) ben incollati sulle tribune fino alla trentesima. Così pare.


Certosa, è a -2 dall'AccademiaVia di Centocelle I punti più pesanti in palio se li divideranno sicuramente Certosa ed Accademia Calcio Roma. I neroverdi puntano il sorpasso, gli ospiti sono tornati ad una gara di distanza dalla Vigor Perconti. Gara delicata e difficile per entrambe, con un pareggio che sarebbe utile solamente alla formazione di Papotto in chiave piazzamento d'onore. Difficile, comunque, che De Bartolo e compagni riescano a riprendere e superare (a parità di punteggio sarebbero sfavoriti) la capolista di Bellinati, un po' balbettante negli ultimi due turni, e forse rilassatasi troppo dopo il pareggio, d'importanza capitale, ottenuto all'Academy Sport Center. I campioni in carica riceveranno in casa un Atletico 2000 ancora in corsa per il quarto posto e, col Savio che giocherà a Ceccano, se vogliono provare a chiudere almeno col piazzamento al Tortora, i biancorossi proveranno a fare il tutto per tutto per uscire con dei punti da via di Grotte di Gregna e, dunque, servirà sicuramente qualcosa di più rispetto a quanto visto contro Albalonga e Pomezia ai blaugrana per poter essere definitivamente tranquilli di chiudere al primo posto e di accedere in semifinale. La sfida del Certosa, sostanzialmente, servirà per decidere chi tra le due avrà il vantaggio nelle prossime finali di poter anche pareggiare la prima gara contro le omologhe del girone A (che appaiano già abbastanza definite). 


Corsa salvezza Falasche (25 punti) Borgo Podgora, Fortitudo Roma e Vis Artena (23) il quartetto che al momento disputerebbe i play out, con Almas (27) e Pomezia (35) ancora sulla graticola. I pometini potrebbero tirarsi fuori dalla lotta già da questo turno, scendendo in campo al Comunale di Artena contro i rossoverdi davvero in crisi. Il cambio in panchina non ha dato i frutti sperati e la situazione, rispetto ad un mese e mezzo fa, è ormai davvero disperata. Impegni casalinghi anche per Borgo Podgora, Fortitudo Roma, Dilettanti Falasche ed Almas, invece, ospiteranno formazioni che non ha più nulla da chiedere al campionato ed il compito, al netto delle differenze tecniche, potrebbeVigor Perconti, in testa nel B essere sostanzialmente più semplice rispetto a quello dei rossoverdi. I biancoverdi di casa al Fuso sono quelli che hanno il match point più importante tra le mani, visto che se dovessero vincere con il Gaeta in caso di mancata vittoria del Falasche sarebbero virtualmente salvi. 


Ultime chance Dopo la sconfitta nel derby contro il Fregene, un Ladispoli con Dolente in tribuna e Di Berardino e Molinari squalificati, ospita in casa il Futbolclub cercando di mantenere viva la corsa al terzo posto, fattasi difficilissima. I tirrenici devono vincere contro gli orange e sperare che la Spes Montesacro (penultima con 1 punto sul Casal Barriera) abbia la necessaria cattiveria agonistica (come dimostrato proprio contro il team di Viotti) per fermare il Grifone Monteverde, detentore del terzo posto e con quei 4 punti di vantaggio che, in vista di uno scontro diretto in casa al rientro in campo dell'8 Aprile (ancora di mercoledì...) sono davvero un buon margine. Soprattutto se nell'ultimo turno bisognerà andare in casa del Tor di Quinto. La formazione di Vergari ha probabilmente pagato la lunga rincorsa al primato e, nelle ultime tre partite, dopo 11 vittorie consecutive, hanno centrato 4 punti. Contro il Fregene, ormai salvo, probabilmente potrebbe esserci spazio per un po' di turnazione per preservare energie in vista del finale di stagione. Il primo posto è ormai andato, il secondo (+5) è abbastanza al sicuro, perché rischiare. La capolista Tor Tre Teste, nel frattempo, proverà a chiudere i giochi, definitivamente, a Vetralla, in casa della Tuscia Foglianese.


Grifone Monteverde 3° nell'AGiustizia sportiva Sulla corsa per mantenere l'Elite arriva anche la mano della federazione. Dopo la rissa di sabato scorso, come prevedibile, Atletico Fidene e Tuscia Foglianese hanno ricevuto entrambe lo 0-3 e rimangono dunque ferme a quota 25 i rossoverdi e 18 i viterbersi. Il destino vuole che le due formazioni potrebbero anche incontrarsi nel play out decisivo. Un play out che potrebbero, invece, non disputare Boreale e Spes Montesacro, al momento divise da 9 punti e quindi con i gialloneri tagliati fuori (la distanza massima consentita è di 8 punti). Il caso vuole che il Casal Barriera, da sabato ultimo a quota 16, giochi proprio contro i viola all'Usai e sarà molto probabilmente questa la sfida che deciderà il discorso salvezza. Se la Boreale dovesse vincere, e visto che la Spes affronta, come detto, il Grifone, potrebbe allungare in maniera importantissima, non salvandosi direttamente, ma quantomeno mettendo un bel margine sulla penultima, che non dovrebbe quindi sfidare. Rischia ancora, infine, a quota 30 il Montespaccato, che ospiterà in casa il Pro Roma, praticamente salvo.