Notizie

Inaugurata una nuova pista ciclabile di 5 chilometri

Il nuovo tracciato va dal comune aeroportuale fino a Focene



Il taglio del nastroE’ stata inaugurata ieri sera la nuova pista ciclabile che collega Fiumicino con Focene. Presenti il sindaco Esterino Montino, l’assessore ai Lavori Pubblici Angelo Caroccia, i membri della Giunta,  vari consiglieri comunali e tantissimi cittadini. La pista, lunga quasi 5 km e larga 4, è carrabile anche per i mezzi di soccorso ed è costituita da tessuto antiradice, sottofondo stradale tipo cassonetto misto stabilizzato, conglomerato bituminoso nero, idoneo a non riflettere la luce artificiale per la sicurezza aerea. Il costo totale dei lavori è di 741.696,53 euro, finanziati in parte dalla Regione Lazio. La barriera di protezione è stata realizzata in pali castagno. Dopo il taglio del nastro, un lunghissimo corteo di biciclette di tutti i tipi, compreso un tandem, ha percorso il tratto di pista che costeggia l’aeroporto di Fiumicino. A partecipare cittadini di tutte le età, associazioni anche romane,  ciclisti dilettanti e professionisti. E’ stata un’inaugurazione gioiosa, festosa, sportiva, propria di un’opera particolarmente apprezzata dagli appassionati delle due ruote.“Siamo davvero felici –ha spiegato il sindaco Montino – di presentare a tutta la cittadinanza e ai turisti questo bellissimo percorso che unisce Fiumicino con Focene. Questa pista, che si unirà a quella di Fregene e a quella dell’argine del Tevere che arriva fino a parco Leonardo si va ad inserire in un progetto più ambizioso per rendere il nostro territorio a misura degli appassionati delle biciclette. Sono tantissime le persone, in Italia e all’estero, che utilizzano questo mezzo ecologico per spostarsi per cui ritengo che avere un sistema di piste permetta al Comune di Fiumicino un’importante crescita dal punto di vista turistico. Image titleQuesto tratto di via Coccia di Morto è percorso regolarmente da decine di ciclisti, dilettanti e professionisti, per cui si tratta di un’opera fondamentale per la sicurezza stradale”. La pista ciclabile è dotata di telecamere per la videosorveglianza e antintrusione, posizionate sui pali della pubblica illuminazione, gestite direttamente da ADR.“La pista è interamente illuminata – l’assessore ai Lavori pubblici Angelo Caroccia- con 48 pali della luce. La fascia di rispetto tra la pista ciclabile e la recinzione aeroportuale è pari a 2 metri ed è stato realizzato anche un percorso alternativo per i mezzi del Consorzio di Bonifica adiacente al canale a quota inferiore alla pista ciclabile con relativo intubamento dei canali di scolo dell’aeroporto. Sarà dotata di rete wi-fi mentre già sono presenti due torrette in modo tale da permettere ai cittadini in bicicletta il gonfiaggio delle proprie ruote. In corrispondenza delle rotatorie a Nord e a Sud della pista ciclabile sono stati  realizzati 4 attraversamenti pedonali rialzati  con relativa segnaletica verticale. Gli elementi di arredo urbano tipo panchine e cestini porta-rifiuti non sono presenti per motivi di sicurezza aeroportuale” .