Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Incredibile Terracina! De Angelis stende il Fondi a due minuti dalla fine

Succede di tutto al Purificato: sette gol e tantissime emozioni



FONDI  -  TERRACINA   3-4

MARCATORI 15’ pt Fragiello (F), 28’ pt D’Agostino (T), 40’ pt Vaccaro (F) 1’ st Botta (T), 19’ st Ruben Primo (T), 21’ st Dieme (F), 43’ st De Angelis (T)

FONDI Sabbato 4.5, Difino 5.5 (44’ st Avallone sv), Pompei 5, Vaccaro 7, Barbato 5.5, Cirilli 5.5, Alleruzzo 6.5 (24’ st Evangelisti 5.5), Nappo 4.5, Dieme 7, Fragiello 7, Donisa 6.5 (40’ st Attili 6) PANCHINA Mouton , Serpico, Mastroianni, Bernisi, Zhuri, Moccia. ALLENATORE Liquidato

TERRACINA Maggioni 5.5, Abachisti sv (13’ pt Pernasilio 6), Cordeddu 6, Mangiarotti 6 (17’ st Prieto 6), Lo Russo 6 (1’ st Botta 7), Ortega 6, Ruben Primo 7, Paulis 6.5, De Angelis 7, D’Agostino 7, Paruzza 6. PANCHINA Cipolla, Sopcic, Serapiglia, Bartolomeo, Flamini, Mbida. ALLENATORE Celestini

ARBITRO Sozza di Seregno, 6.

ASSISTENTI Pizzi di Termoli e Farina di Campobasso

NOTE Espulso al 11’ st Nappo (F) per doppia ammonizione. Ammoniti Ruben Primo, Difino, Attili, Ortega, Alleruzzo. Angoli 1-5 Rec. 3’ pt – 5’ st.   

 

Image titleIl Terracina si conferma bestia nera dei cugini fondani anche in campionato. Dopo quella in Coppa, anche la terza giornata di campionato regala ai biancocelesti la vittoria nel derby pontino. Per la squadra di Celestini si tratta della prima vittoria stagionale dopo i pareggi contro Isola Liri e Aprilia. “Siamo contenti del risultato, vincere fa sempre piacere. Sicuramente c’è ancora da lavorare, ma siamo appena all’inizio”. Tutto da dimenticare per i rossoblu di Liquidato che in sala stampa ha commentato: “Siamo usciti con le ossa rotte dalla trasferta in Sardegna ed abbiamo fatto lo stesso in questa gara, dobbiamo lavorare in fase di non possesso e migliorare anche sotto l’aspetto psicologico”. Un’analisi precisa quella di Liquidato che si è trovato una squadra in grado di costruire nonostante l’ inferiorità numerica, andando anche a segno, ma deficitaria in fase difensiva. Primo tempo dove è il Fondi a fare la voce grossa creando tante palle gol, ma sprecandole nella medesima misura. Il direttore di gara non fa in tempo a fischiare il calcio di inizio che capitan Vaccaro e subito dopo Dieme si presentano dalle parti di Maggioni sfiorando il gol del vantaggio, mentre Vaccaro sfiora la traversa, Maggioni para il rasoterra di Dieme. Al 9’ è ancora Dieme a sfiorare la rete , ma Maggioni si allunga e allontana la sfera mentre la difesa fa il resto. Al 15’ il forcing fondano trova la via del gol: Alleruzzo lancia Dieme che dalla corsia di destra crossa per il centrale Fragiello. L’attaccante stoppa il pallone, si coordina ed indisturbato insacca per il gol. Al 22’ Vaccaro prova a togliersi la soddisfazione, ma Maggioni non si fa cogliere impreparato. I tigrotti sono bravi ad approfittare delle occasioni: al 28’ è, infatti, D’Agostino ad incaricarsi di un calcio piazzato pareggiando i conti. Al 37’ è ancora il Fondi a sprecare: azione che parte dai piedi di Vaccaro che crossa per Dieme, il tiro di prima del calciatore colpisce l’esterno della rete. La soddisfazione per il capitano rossoblu arriva poco dopo quando è Donisa ad agevolare il suo inserimento in area, il centrocampista rossoblu fa passare il pallone sotto le gambe di Maggioni per il gol del vantaggio. Nella ripresa il Terracina riporta subito il risultato in parità, siamo appena al 1’ quando D’Agostino su punizione trova la testa del neo entrato Botta a beffare Sabbato. D’Agostino ci prova poco dopo con un tiro dalla distanza che Sabbato devia oltre la traversa. Il Fondi reagisce con Donisa, lanciato da Vaccaro, ma la difesa terracinese è brava a chiudersi.  All’ 11’ i padroni di casa rimangono in inferiorità numerica per l’espulsione di Nappo e ne approfittano i terracinesi per andare in rete. Siamo al 19’ quando, su assist di D’Agostino, è Ruben Primo a gonfiare la rete. Il Fondi dimostra carattere ed aggancia gli avversari due minuti più tardi con una rovesciata in area di Dieme. I tigrotti non ci stanno a perdere e si portano in avanti prendendo un palo su punizione di D’Agostino preludio della rete della vittoria che arriva al 43’ con De Angelis su assist proprio di D’Agostino. Eva Ruggieri