Notizie
Categorie: Giovanili - Nazionali

Indino a Pinzolo: "Emozionante, ma con la Roma nessun contatto"

Il difensore ex Ladispoli è stato due giorni nel ritiro giallorosso in Trentino, insieme ad Alessandro Sciannandrone, dopo aver vinto il contest Nike Hypervenom 2: "Mai stato vicino ai giallorossi. Su di me Teramo e Salernitana"



Alessandro Sciannandrone e Gianluca Indino con la maglia della Roma ©Facebook SciannandroneNessun acquisto, nessun prestito, nessun accordo con la Roma ma solo una fantastica esperienza. Gianluca Indino, classe ’98, la scorsa stagione con la maglia del Ladispoli, dopo aver vinto il contest Nike Hypervenom 2, insieme ad Alessandro Sciannandrone, ha acquisito il pass per stare una settimana a Pinzolo con la Roma di Rudi Garcia, o almeno così erano i patti iniziali. “Una gran bella esperienza - dichiara il difensore alla nostra testata - ovviamente però non c’è nessun legame con la società giallorossa. Qualche aneddoto? Stare qui con tutti questi campioni è fantastico. Ci siamo rimasti solo un po’ male avremmo voluto allenarci e invece torneremo a Roma già nel pomeriggio. Alla fine è stato scelto di non farci allenare con la prima squadra. Ci portiamo comunque dietro l’emozione di aver parlato a Roma Channel e di aver scambiato qualche battuta con i giocatori. In particolare, ho fatto una bella chiacchierata con Iago Falque. Il futuro? So che sono interessate a me Teramo e Salernitana. Su queste situazioni sta lavorando il mio agente Stefano Vitullo della Kick Off, insieme prenderemo la decisione che più ci convincerà” Anche Alessandro Sciannandrone non nasconde l'entusiasmo: "Stare nello stesso ritiro della Roma è una sensazione fantastica. Vivere a contatto con giocatori che vedevi in televisione quando eri piccoli è una grande emozionanto. Ho parlato con Francesco Totti e Alessandro Florenzi, due persone simpaticissime. Sarebbe stato bello allenarsi con loro ma sono ugualmente soddisfatto. Il mio futuro? Penso che rimarrò alla Vigor Perconti ma se arriveranno proposte da squadre professionistiche sarò pronto a sedermi al tavolo"