Notizie
Categorie: Altri sport

Italia domani in campo contro l'Oman per i quarti

Vincendo domani l’Italia ipotecherebbe di fatto la qualificazione al turno successivo con un turno di anticipo



Image titleClima sereno nell’hotel che ospita la Nazionale di Beach Soccer il giorno dopo il rotondo successo con la Costa Rica (6-1) nel match d’esordio del Campionato Mondiale FIFA. In mattinata gli Azzurri sono tornati ad allenarsi sulla spiaggia di Espinho in vista del secondo impegno di domani con l’Oman (ore 13 locali, le 14 italiane – diretta su Eurosport), battuto ieri 5-2 dalla Svizzera nell’altro incontro del Gruppo B. Al termine della seduta Gori, Marinai, Ramacciotti e Frainetti hanno potuto abbracciare i genitori, arrivati in Portogallo per sostenere i loro ragazzi.Vincendo domani l’Italia ipotecherebbe di fatto la qualificazione ai quarti di finale con un turno di anticipo, per poi affrontare lunedì la Svizzera con l’obiettivo di conquistare il primato del girone ed evitare così un probabile confronto nei quarti con i padroni di casa del Portogallo, vittoriosi ieri all’esordio con il Giappone. L’unico indisponibile per la sfida con l’Oman è il capitano Francesco Corosiniti, che dovrà scontare la seconda giornata di squalifica per via dell’espulsione rimediata nella finale dei Giochi Europei di Baku. Dopo la prestazione positiva con la Costa Rica, Matteo Marrucci è pronto a vestire per la cinquantunesima volta la maglia azzurra: “Prima di tutto – avverte il difensore del Pisa – dobbiamo staccare il pass per i quarti, poi cercheremo di chiudere il girone al primo posto. L’Oman è arrivato primo nelle qualificazioni asiatiche davanti a Iran e Giappone, a conferma del fatto che è una buona squadra. Nel 2011 in occasione del Mondiale di Ravenna uscimmo ai quarti di finale con il Salvador anche se molti ci davano per favoriti, sappiamo che domani non sarà una partita facile e scenderemo in campo con la consapevolezza che vincendo saremmo praticamente sicuri di aver passato il turno”.In molti indicano l’Italia tra le favorite per il titolo: “Brasile e Russia – sottolinea Marrucci – hanno forse qualcosa in più rispetto a noi, non a caso hanno quasi sempre vinto loro il Mondiale. Ma noi siamo consapevoli della nostra forza e faremo di tutto per andare a giocarci la finale”.