Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Juan Cruz Perri alla Lazio: “Questa maglia va onorata, bisogna sudarsela!”

Dopo Nardacchione, i biancocelesti ufficializzano un altro argentino proveniente dal Salinis



Juan Cruz PerriDopo Cittadini e Nardacchione, Juan Cruz Perri, con Escosteguy, è il quarto argentino in rosa. Nato a Buenos Aires il 12 settembre 1991, dopo gli esordi vincenti sia a livello giovanile che di prima squadra con il Banfield, per lui arriva il momento di trasferirsi in Italia e la porta del Belpaese è proprio il Salinis di Margherita di Savoia, con cui scala le categorie dalla C1 all’A2, imponendosi proprio come il suo compagno e connazionale Nardacchione, come uno dei migliori giocatori del girone. 

Arriva in una Lazio che si rinnova e che in molti già guardano con curiosità (come del resto successo già all’inizio dello scorso anno, anche se con nomi più altisonanti). Lui però non sembra risentirne e si presenta con la sicurezza di chi sa di poter fare bene:

“Mi aspetto un campionato duro come tutti gli anni – dice - ma il fatto che la squadra sia tutta nuova non deve giocarci contro, non penso che si debba dimostrare nulla a nessuno, penso che l’unica cosa che la squadra debba fare è scendere in campo e giocare ogni partita come se fosse una finale”.

Una rosa quella della Lazio, che sembra via via modellarsi sulla base della determinazione: “Arrivare alla Lazio significa arrivare in una delle squadre più grandi d’Italia – dice Perri – ed io sognavo proprio di arrivare in Serie A, di poter giocare in una squadra così. Adesso, grazie alla Lazio ed al Salinis, questo sogno si sta trasformando in realtà”.

Proprio come Nardacchione, anche Perri arriva alla Lazio dal Salinis con la formula del prestito. La Società ringrazia ancora una volta il presidente del Salinis Salvatore Forte per il buon esito di entrambe le trattative.