Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Juniores Nazionali, conclusa la quarta giornata: ecco tutti i risultati

Ostiamare ancora a punteggio pieno, bene San Cesareo e Astrea. Pari tra Flaminia e Terracina



Image titleVa in archivio la quarta giornata del campionato di Juniores Nazionali. Uno sguardo ai risultati fa emergere molte conferme e poche sorprese. Numerose le reti: ben 18, messe a segno soprattutto nelle gare potenzialmente più insidiose, quelle che hanno visto impegnate le squadre votate, per ragioni di classifica, all'imperativo della vittoria. Cominciamo proprio da queste.   

Nessuno sgambetto dell'Isola Liri all'Ostia Mare. La squadra di Franci vince nella trasferta ciociara col risultato di 1-3. Il San Cesareo dell'ottimo Roberto Coscia resta sulla scia bianco viola, battendo col medesimo risultato dei tirrenici (3-1) la Viterbese, cui non riesce il sorpasso in seconda posizione. L'Astrea di Quintiliano Mastrodonato resta a braccetto del tem di Coscia in seconda posizione, allungando proprio sul Palestrina, battuto di misura in trasferta: 0-1. L'unico pareggio della giornata si è registrato in quel di Civitacastellana, dove termina 0-0 tra Flaminia e Terracina. Bene il Rieti, che batte in trasferta la Lupa Castelli nel match più ricco di gol: 2-4 il risultato finale. La Lupa Castelli ha un alibi di ferro per la propria sconfitta, comunque al termine di una gara combattuta, che risiede nel momento di particolare incertezza per la panchina; lasciata da Foschi, ma che presto avrà un nuovo titolare. Vittoria per l'Anziolavinio di Dario Siligato, che supera all'inglese (0-2) l'Aprilia, ancora a secco di punti. Come ancora a zero punti resta il Sora, battuta di misura (1-0) dal Fondi di Bruno Di Mambro.   

Con questo quadro, sono pochi i movimenti di classifica, concentrati soprattutto nel mezzo. In vetta continua la sua cavalcata solitaria l'Ostia Mare, ancora a punteggio pieno. I tirrenici però sono seguiti da San Cesareo e Astrea, a sole due lunghezze, entrambe a 10 punti. Immutata anche la coda, che vede sempre il trio Aprilia, Isola Liri e Sora ancora a zero punti, sebbene con qualche segnale positivo che dimostra come nulla sia perduto. Siamo solo all'inizio.