Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Juniores Nazionali: la doppietta di Breda fa volare l'Ostiamare, Cynthia ko

Buona prova della capolista che riesce ad espugnare Genzano nonostante l’espulsione di Cappabianca



6a Giornata - 25 ott 2014
1 - 2

MARCATORI 32’pt e 13’st Breda (O), 43’st Ferrante (C)

CYNTHIA Trinca 6, Ricci 5.5, Spinosa 5, Ferrante 6.5, Baldolini 5.5 (1’st Grincia 6), Riti 5.5 (29’st Reali 5.5), D’Alessio 5, Belli 6.5, Darelli 5, Senesi 6, De Renzi 6 (15’st Facondini 5.5) PANCHINA Bianchi, Agostinelli, Bernardi, Rotondi, Novelli, De Cubellis ALLENATORE Abbatini

OSTIAMARE Quattrotto 6.5, Giorgini 6, Del Duca 5.5, Volpato 7, Cappabianca 5.5, Colafati 6.5, Breda 7.5 (27’st Bandini 6), Colonnelli 6.5, Ferri 6, Fraschetti 6.5 (38’st Ricci sv), Fagiolo 6 (48’st Prete sv) PANCHINA Pollini, Valentini, Mangano, Fusco, Armaroli, Celli ALLENATORE Franci

ARBITRO Angelucci di Foligno, 6

ASSISTENTI Biron di Roma 2, Passero di Roma 1

NOTE Espulso al 37’pt Cappabianca (O) per doppio giallo Ammoniti Colafati, Belli, Cappabianca, Ferri, Ricci Angoli 2 - 5 Rec. 2’pt - 5’st


foto©ostiamare.itVittoria da grande squadra quella dell’Ostiamare sul campo del Cynthia. La formazione di mister Franci riesce a conquistare l’intera posta palio nonostante l’inferiorità numerica maturata nel finale del primo tempo, dimostrandosi squadra compatta e dal grande carattere. Deludente invece la prova dei padroni di casa che hanno ben giocato solamente nel primo quarto d’ora della ripresa, sciogliendosi però come neve al sole nel momento del raddoppio degli ospiti. 


Primo tempo. Fin dai primi minuti l’Ostiamare prende in mano le redini dell’incontro, ma il Cynthia è ben disposto in campo e non concede molti spazi alla compagine ospite. Il primo brivido lo regala la formazione di Franci al 14’: cross dalla destra di Giorgini su cui si avventa come un falco Cappabianca che da due passi insacca in rete, ma il direttore di gara annulla per fuorigioco. Il Cynthia reagisce poco dopo: punizione messa in mezzo da Darelli dalla corsia di destra, la sfera passa pericolosamente al centro dell’aerea ma nessuno riesce a toccarla e Quattrotto può bloccarla. Dopo un buon inizio dell’Ostiamare il ritmo della gara si abbassa, il gioco ristagna a centrocampo e le occasioni pericolose tardano ad arrivare. Con la cronaca arriviamo quindi al 32’ quando gli ospiti riescono a sbloccare il match. Corner dalla destra su cui si avventa Breda che di testa insacca il pallone alle spalle dell’incolpevole Trinca. Passano pochi minuti e l’Ostiamare resta in dieci uomini per l’espulsione di Cappabianca che, in pochi minuti, rimedia due gialli decisamente evitabili, complicando la gara dei suoi. Nonostante la superiorità numerica il Cynthia non riesce a migliorare il proprio gioco, i ragazzi di Abbatini non riescono ad essere tranquilli in fase di impostazione e commettono troppi errori che facilitano la difesa ospite che raramente va in difficoltà. Al 46’ arriva un’altra occasione d’oro per l’Ostiamare: punizione messa in mezzo dalla sinistra, la difesa si dimentica Colonnelli che colpisce completamente solo da ottima posizione, non riuscendo però ad inquadrare lo specchio. É l’ultima emozione del primo tempo che il direttore di gara chiude al termine di 2’ di recupero. 


Secondo Tempo. La ripresa inizia con il Cynthia più intraprendente e dopo appena 2’ arriva la prima grande occasione. Cross dalla corsia di destra per De Renzi, Giorgini anticipa l’attaccante di casa, ma colpisce male il pallone rischiando l’autorete, ma il palo salva l’Ostiamare. I padroni di casa ci credo e poco dopo creano un’altra occasione con Grincia che però di sinistro spara alto sopra la traversa. L’Ostiamare non riesce a sistemarsi bene in campo e al 7’ rischia nuovamente ma Quattrotto è bravissimo ad uscire con i tempi giusti su De Renzi, non permettendogli di calciare praticamente a botta sicura. I padroni di casa attaccano ma in contropiede l’Ostiamare è letale e al 13’ raddoppia. Lungo lancio dalla difesa, Breda parte in velocità e con un delicato pallonetto beffa Trinca in uscita. Al 25’ nuovamente ospiti pericolosi: bello schema da punizione per liberare il tiro di Volpato ma Trinca è bravo ad uscire con i tempi giusti e a sventare la minaccia. Nella fase finale della gara il Cynthia sembra non crederci più, nonostante l’inferiorità numerica infatti l’Ostiamare riesce a gestire con estrema facilità il gioco, dimostrandosi una squadra compatta e di carattere. La gara sembra destinata a terminare sullo 0 - 2, ma un po' a sorpresa il Cynthia riesce a riaprirla, grazie alla rete di Ferrante che al 43’, con un bel colpo di testa sugli sviluppi di un corner, insacca il pallone alle spalle di Quattrotto. Il gol riaccende le speranze dei padroni di casa che però nel finale non riescono a trovare il pareggio, così al termine dei 5’ di recupero il direttore di gara fa calare il sipario sul match, con l’Ostiamare che può festeggiare i tre punti.