Notizie

Juventus e Lazio a caccia della doppia finale con la Roma

Domani a Ivrea si parte dal 2-0 in favore dei biancocelesti, che dovranno rinunciare agli squalificati Fiore e Oikonomidis. Tra i bianconeri out Sakor e Parodi



Al centro Palombi, ai lati Oikonomidis e Fiore, entrambi assenti nel match di ritornoL’ultimo ostacolo prima del doppio incrocio in finale di Primavera Tim Cup. La Lazio di Simone Inzaghi è pronta per la sfida di domani mattina (ore 12.30), quando allo stadio “Gino Pistoni” di Ivrea sfiderà la Juventus nella semifinale di ritorno. I capitolini partiranno dal buon vantaggio ottenuto domenica scorsa nel match d’andata, quando al “Mirko Fersini” si sono imposti per 2-0 grazie alle reti di Borecki in apertura di gara e di Palombi nella ripresa. Una buona ipoteca sull’eventuale doppia finale, dove la Lazio troverebbe i cugini della Roma; un margine che però non permette ai biancocelesti di stare tranquilli in vista della gara di domani, con i bianconeri pronti a tutto per cercare di sovvertire il risultato dei primi 90’ di gioco. Alla causa laziale non parteciperanno però due importanti pedine nello scacchiere di Simone Inzaghi, il tecnico infatti dovrà rinunciare a Fiore e Oikonomidis, entrambi espulsi domenica scorsa. Il primo ha rimediato una squalifica di tre turni “per avere, al 47° del secondo tempo, con il pallone non a distanza di giuoco, colpito un calciatore della squadra avversaria con un pugno al petto” come si legge sul comunicato ufficiale n. 147 della Lega Serie A; l’australiano invece potrebbe rientrare qualora la Lazio si qualificasse per la doppia finale. Molto attenti dovranno stare invece Palombi e Prce, diffidati dopo le ammonizioni rimediate con i bianconeri. Guai anche per Fabio Grosso, il quale per il match di domani non potrà contare su Parodi e Sakor, entrambi squalificati per un turno.