Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

L'Accademia Calcio Roma manda al tappeto il Certosa

L'undici di Papotto travolge i neroverdi, che non sanno più vincere...



13a Giornata
4 - 2

MARCATORI 12’pt Ameli (A), 21’pt Demofonti rig. (C), 29’pt Proia (C), 35’pt e 2’st Brighi (A) 31’st Antenucci (A)

ACCADEMIA CALCIO ROMA Peri 6.5, Ameli 6.5, Antenucci 6.5 (41’st Gongora sv), Castorani 6.5, Modesti 6.5, Settele 6.5, Baldacci 6.5, De Bartolo 7.5 (32’st Alessandrelli 6), Guida 5.5 (15’st Pascucci 6), Brighi 7 (30’st Merola 6), Ferrara 6 (36’st Luciani sv) PANCHINA Ciampini, Gjipali ALLENATORE Papotto

CERTOSA Tanturri 6.5, Carciofalo 6, Brancati 5.5 (21’st Casteldi 6), Guglielmo 6 (9’st Guidi 6), Cornacchia 6, Terzi 6 (32’st Coico 6), Cutini 6.5 (18’st Mariotti 5.5), De Luca 5.5 (38’st Costantino sv), Demofonti 7, Laurenti 6.5, Proia 6.5 PANCHINA Gregnanin, Grotto, Bucarelli ALLENATORE Ranalli

ARBITRO Quattrociocchi di Latina, 6

NOTE Ammoniti Antenucci, Settele, Cornacchia, De Luca, Guglielmo, Coico, Demofonti Allontanato al 15’st Ranalli. Angoli 7-2. Rec. 2’pt – 4’st


Accademia Calcio RomaL’Accademia Calcio Roma rimane nella scia della Vigor Perconti ottenendo un’importantissima vittoria contro il Certosa: nella prima metà di gara i ragazzi di Papotto hanno sofferto non poco la manovra verticale degli ospiti, ispirati da un Demofonti in stato di grazia, ma sono stati bravi nel rimanere sempre attaccati al punteggio, mentre nella ripresa i padroni di casa hanno dato sfoggio a tutte le loro qualità annichilendo gli avversari e meritando così i tre punti.Nei primi minuti di gara assistiamo ad un Certosa propositivo che propone più di un grattacapo alla difesa avversaria, ma a segnare è proprio l’Accademia Calcio Roma: al 12’ i padroni di casa battono corto un corner a favore di De Bartolo che lasciato colpevolmente tutto solo crossa verso il centro, in area si crea così una mischia che si conclude quando da pochi passi Ameli gonfia la rete. Non tarda ad arrivare la reazione dei viola, che al 21’ grazie ad un guizzo di Demofonti si vedono assegnare dall’arbitro un calcio di rigore, sul dischetto va lo stesso Demofonti che spiazza Peri e firma così l’uno a uno. Gioca bene il Certosa, ed al 29’ sugli sviluppi di un contropiede Demofonti con un assist al bacio mette Proia a tu per tu con il portiere, diagonale del numero undici e sorpasso della squadra di Ranalli. L’Accademia non ci sta a perdere, e a dieci minuti dalla fine riesce a pareggiare i conti: questa volta è Baldacci ad inventarsi un grande assist per Brighi, l’attaccante anticipa quindi l’estremo difensore e consente alla squadra di andare al riposo sul punteggio di due a due.Subito ad inizio ripresa i locali si riportano avanti nel punteggio, grazie a Ferrara che dalla sinistra pesca a centro area Brighi, bel colpo di testa dell’attaccante e Tanturri superato per la terza volta. Cresce esponenzialmente l’Accademia Calcio Roma, a centrocampo sale in cattedra De Bartolo che smista una quantità infinita di palloni orchestrando alla perfezione il possesso palla della sua squadra; gli ospiti invece alla distanza perdono quell’intensità e quella compattezza che li aveva contraddistinti nel corso del primo tempo. Spinge la squadra di Papotto che vuole mettere in ghiaccio il risultato, e ci riesce al minuto 31’, quando Antenucci con un’iniziativa personale s’incunea nell’area avversaria e con un perfetto diagonale mancino trova il goal del definitivo quattro a due.