Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Femminile

L'Acquedotto alla sesta vittoria consecutiva

Le alessandrine superano 8-2 il Lanciano grazie alle doppiette di Benvenuto, Rebe e Pomposelli. In rete anche Lulli e Mogavero. Mercoledì si torna in campo, per la sfida di ritorno col Sinnai



VIS LANCIANO-L'ACQUEDOTTO 2-8 (1-5 p.t.)

MARCATRICI 1’21’’ p.t. Benvenuto (A), 3’11’’ Lulli (A), 11’09’’ Paolucci (V), 12’41’’ e 14’28’’ Rebe (A), 15’24’’ Mogavero (A), 4’25’’ s.t. Benvenuto (A), 10’52’’ Iannucci (V), 16’08’’ e 16’28’’ Pomposelli (A)
VIS LANCIANO Nagy, Plevano, Rovira Navarro, Csepregi, Iannucci, Silvestri, Paolucci, Fizzani, Brattelli, Papponetti, Caporali, De Massis ALLENATORE Blasetti

L'ACQUEDOTTO Vecchione, Benvenuto, Agnello, Lulli, Rebe, Pomposelli, Alvino, Turnone, D’Angelo, Mogavero, Cariani ALLENATORE Pezzuco

ARBITRI Paolo Di Luigi (Teramo), Marco Di Filippo (Teramo) CRONO Andrea Di Carlo (Pescara)

NOTE Ammoniti Agnello (A)

Serena Benvenuto (Foto © Cassella)Guai a pensare alla Coppa Italia, c'è un campionato da giocare. È con questo spirito che L'Acquedotto si è imbarcato domenica mattina per affrontare l'anticipo di Serie A con il Lanciano. Le alessandrine sono scese in campo alle 11, orario insolito per un match della massima categoria, eppure non hanno avuto problemi a disfarsi della Vis. 


Cronaca spiccia. Dopo solo un minuto e venti di gioco Rebe trova Benvenuto tutta sola al limite dell'area e il capitano non ha problemi nell'infilare il gol dell'1-0. Al terzo arriva già il raddoppio: intercetto di Agnello, palla sulla sinistra per Rebe che con la coda dell'occhio vede l'inserimento di Lulli, la serve con una suolata all'indietro e la numero 14 non ha problemi nel battere Nagy. All'undicesimo accorcia le distanze Paolucci, ma due volte Rebe e poi Mogavero cacciano indietro il Lanciano: 5-1 all'intervallo. Nella ripresa botta e risposta Benvenuto-Iannucci, poi va a segno due volte Pomposelli e si concretizza l'8-2 finale. 

Mercoledì Coppa Italia. Il gennaio di fuoco si concluderà domenica prossima, ma prima, c'è da affrontare la gara di ritorno col Sinnai. L'Acquedotto, forte del 3-0 dell'andata, cercherà di prendersi lo storico accesso alla Final Eight di Coppa Italia. Un traguardo che proietterebbe le alessandrine nel gotha del futsal femminile. A tutti gli effetti, quella di mercoledì è la partita più importante della storia del club romano.