Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Femminile

L'Acquedotto deve vincere e poi sperare per la Coppa Italia

Le alessandrine affontano la Vis Concordia Morrovalle: servono i tre punti e lo stop di una tra Portos e Olimpus



Image titleUltimi 40' del girone d'andata e la speranza è che non siano anche gli ultimi del 2014. Già, in caso di qualificazione alla fase preliminare di Coppa Italia, infatti, L'Acquedotto tornerebbe in campo anche il 28 dicembre, in occasione della gara d'andata della prima fase della Coppa. Discorsi che però si potranno concretizzare solo con una serie di incastri di risultati favorevoli. 

Prima di tutto L'Acquedotto deve battere la Vis Concordia Morrovalle, questo è imprescindibile. Le alessandrine devono chiudere necessariamente a 25 punti e sperare che una fra Portos e Olimpus non vinca. A L'Acquedotto basta infatti anche un pareggio di una delle dirette concorrenti: arrivare a pari punti con le marchigiane o le olimpe, permetterebbe a Benvenuto e compagne di spuntarla in virtù degli scontri diretti che le hanno viste avere la meglio 3-1 del Portos e 2-1 dell'Olimpus. Insomma, per la sua gara L'Acquedotto ha un solo risultato possibile, la vittoria, mentre può contare su due risultati su tre dagli altri campi. E fra tutte e tre le pretendenti agli ultimi due posti rimasti per la Coppa, L'Acquedotto è sicuramente la squadra con la partita più abbordabile: le biancocelesti affrontano il Morrovalle penultimo, il Portos se la vedrà col Falconara – che nell'ultimo turno ha pareggiato 1-1 a Montesilvano -, mentre l'Olimpus ospita la Lazio campione d'Italia che ritrova le sue quattro giocatrici “mondiali”, Ceci, Lucileia, Carla Vanessa e Ana Catarina. 

Centrare l'accesso in Coppa Italia sarebbe davvero un risultato storico per una società che è al secondo anno di Serie A e che già nella passata annata ha riscritto la propria storia, andando a giocarsi i playoff scudetto. Quella di Morrovalle diventa così una trasferta cruciale nella timeline della vita di questo club e a prescindere dai risultati degli altri campi, servirà innanzitutto vincere.