Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Femminile

L'Acquedotto travolge la Salernitana e vede la Coppa Italia

A segno Benvenuto e Rebe Hermida con una doppietta, così come Amici, Alvino, Agnello e Mogavero, in rete al debutto. Domenica prossima, ultima gara del girone d'andata contro il Morrovalle



L'ACQUEDOTTO - SALERNITANA 8-2 (4-1 p.t.)


MARCATRICI
00’28’’ p.t. Benvenuto (A), 2’45’’ Amici (A), 13’55’’ Alvino (A), 14’24’’ Bisogno (S), 15’18’’ Hermida Montoro (A), 1’05’’ s.t. Benvenuto (A), 4’05’’ Agnello (A), 5’17’’ Hermida Montoro (A), 7’02’’ Longo (S), 8’04’’ Mogavero (A)

L'ACQUEDOTTO Cariani, Pomposelli, Alvino, Benvenuto, Amici, Agnello, Turnone, Perez Pereira, D’Angelo, Hermida Montoro, Mogavero, Vecchione ALLENATORE Pezzuco

SALERNITANA Landi, Petrone, De Falco, Bisogno, Lisanti, Di Lieto, Scialdone, Longo, Scermino ALLENATORE Catapano

ARBITRI Fabio Stelluti (Ancona), Daniel Borgo (Schio) CRONO Alessandro Naspini (Roma 2) 

NOTE Ammoniti Benvenuto (A), Bisogno (S), Hermida Montoro (A)

Image titleContro la Salernitana fa il suo debutto fra i pali Silvia Cariani che, come vedremo, disputerà un'ottima partita. L'Acquedotto parte subito molto forte e dopo soli 28'' di gioco passa in vantaggio: Amici, schierata in quintetto titolare, scappa via sulla destra con un'azione personale, mette un pallone in mezzo sul quale arriva Benvenuto per l'1-0 alessandrino. Al secondo minuto L'Acquedotto potrebbe già raddoppiare, ma la botta di Pomposelli si infrange sulla traversa. Il gol è nell'aria ed è Amici a infilare il 2-0 dopo 2'45'' di gioco. I legni, questa domenica, non sono dalla parte delle padrone di casa: al quinto Alvino manda in porta Pomposelli, la numero 2 sbatte di nuovo sulla traversa, arriva Turnone che prova il tap-in e la palla termina la sua corsa sul palo. L'unica pecca delle acquedottine è quella dei falli. Al trediscesimo Benvenuto e compagne concedono un tiro libero, ma Cariani sventa di piede su Bisogno. Passato il pericolo, è Alvino a scaricare una bordata sotto l'incrocio dei pali per il 3-0 al tredicesimo. L'Acquedotto si distrae un attimo, subisce il 3-1 di Bisogno, rischia ancora con un tiro libero, nuovamente parato da Cariani sul numero 8 campano, ma trova il 4-1 con Rebe che chiude il primo tempo.


La ripresa. Seconda frazione di assoluto controllo per le padrone di casa. Dopo un solo minuto è Benvenuto a siglare la doppietta personale, infilando il pokerissimo su schema da angolo. Al quarto è Agnello, servita da Rebe Hermida, a fare 6-1 e qualche istante dopo è proprio la spagnola a mettere dentro il settimo centro grazie al passaggio di Denise D'Angelo. La partita non ha quasi più nulla da dire, se non il gol di Longo del momentaneo 7-2 e la rete di Mogavero, al debutto con la nuova maglia de L'Acquedotto che chiude la contesa sull'8-2.


La Coppa Italia. L'Acquedotto resta in scia di Portos e Olimpus, sperando di piazzare il colpo decisivo nell'ultima giornata del girone d'andata. Saranno gli ultimi 40' a decretare chi accederà alla fase preliminare di Coppa Italia. Tutto passa dalla vittoria da prendere in casa del Morrovalle, ma anche dai risultati delle dirette concorrenti: l'Olimpus se la vedrà con la Lazio campione d'Italia, il Portos con un Falconara che ha fermato il Montesilvano nell'ultimo turno.