Notizie
Categorie: Giovanili - Nazionali

L'addio di Stefano Cerbella alla Lazio: "Porto tutti nel cuore"

L'allenatore lascia il club biancoceleste dopo undici anni: "Ringrazio chi mi ha dato questa possibilità e saluto tutti i miei allievi sparsi per l'Italia"



Stefano CerbellaNessuno ci credeva: molti, troppi dei sui ex allievi sono rimasti a bocca aperta davanti alla notizia che Stefano Cerbella, dopo 11 anni di settore giovanile dovesse dire addio alla Lazio. Un altro pezzo del settore giovanile se ne va, un’altra storia d’amore finisce senza parole. Dopo aver ricoperto vari incarichi nella scuola calcio e aver visto crescere sotto la sua guida tantissimi talenti, termina la storia infinita del mister. Una decisione difficile, commovente da raccontare, un rapporto decennale che non trova risposte. Il tecnico commenta cosi il suo divorzio: “Ringrazio chi mi ha dato la possibilità di lavorare, ringrazio il generale Giulio Coletta che mi ha dato la possibilità di vivere questa bellisima esperienza professionale ed umana, rivolgo i miei più sentiti e sinceri saluti ai tanti miei ex allievi sparsi per l’Italia. Non potrò mai dimenticare le cavalcate di De Silvestri, le chiusure di Tuia e Faraoni, la grinta di Perpetuini ed il vizio del gol di Palombi e Rossi. Ricordo con piacere quei ragazzi che hanno scelto di lasciare la Lazio per vestire la maglia della Roma, dettata dal cuore, parlo dei vari Ciavattini, Frattesi, Barbarossa, ragazzi doc, stupendi, come anche Scamacca che dalla Roma è arrivato in Olanda al PSV. Auguroloro il futuro più roseo che possano avere, saluto anche con affetto calciatori come Moni, Ciciretti, Sciamanna, Mancini, Sernicola, che oggi cavalcano i campi di Serie B e Lega Pro, sono orgoglioso di loro che sono riusciti a coronare il sogno di diventare calciatori con grande sacrificio. Voglio dare la carica seppur lontano dal campo, agli ultimi aquilotti che lascio con grande amarezza e tristezza, un abbraccio forte va anche a D’Alessandro, Franco, Bianchi, Mazzola e Coriano, auguro loro di volare in alto. Porterò con me, nel cuore, tutti. La mia storia con la Lazio finisce qui, ma non la mia vita professionale: la mia carriera continua, sto valutando alcune proposte di società professionistiche fuori regione e una concreta e molto allettante in Australia”.