Notizie
Categorie: Giovanili

L'Albalonga diventa società satellite del Torino

Il club del presidente Camerini ha trovato l'accordo con la storica società granata. Venerdì grande festa sul terreno del campo di via Trento a Pavona



Tutta la dirigenza dell'Albalonga a TorinoUn accordo davvero storico, che segna un'epoca. L'Albalonga entra a far parte delle società satellite del Torino, e lo fa al termine di una stagione incredibile per la prima squadra, che ha centrato il double con la promozione in D e la vittoria della coppa Italia di Eccellenza. Il progetto biancazzurro quindi prosegue con una strada ben precisa verso i più giovani. Venerdì prossimo, a partire dalle 17.30, grande festa presso il campo di via Trento a Pavona per celebrare l'accordo con lo storico team granata. Di seguito il comunicato apparso sul sito internet del club. 


La S.S.D. Albalonga comunica che in data 5 Giugno 2015 presso la sede del Torino F.C. è stato perfezionato e sottoscritto un accordo di affiliazione triennale con la prestigiosa Società granata. ’Albalonga è stata prescelta dal Torino F.C. quale riferimento sul territorio,nell’ ambito di un progetto di sviluppo dell’attività di base e del settore giovanile, finalizzato a promuovere i valori etico sportivi che caratterizzano l’attività calcistica dei propri giovani tesserati.è stato fortemente voluto dal Presidente Camerini, il quale ha intravisto nell’ ottica di questa iniziativa, non il solito sterile rapporto commerciale, ma bensì uno strumento di crescita per l’intero movimento, oltre una prestigiosa vetrina per i tesserati azzurri. I vertici dell’Albalonga sono stati accolti dalla dirigenza granata presente con i massimi dirigenti.  Hanno reso gli onori di casa il Direttore Generale Antonio COMI (ex calciatore di Torino, Roma) il D.S. Massimo Bava, il Responsabile degli Osservatori Andrea Fabbrini, il Responsabile Scuola Calcio Silvano Benedetti (ex calciatore Torino, Roma) ed il Responsabile delle Academy nel mondo Teo Coppola, i quali hanno accolto il Presidente Camerini e i suoi collaboratori presso gli ufficio ubicati all’ interno dello Stadio Olimpico.L’accordo con la Società granata prevede che i  tecnici dell’Albalonga,  secondo un calendario già perfezionato,  siano partecipi ad  incontri di formazione e aggiornamento pianificati dallo staff piemontese presso i loro impianti, i quali a loro volta saranno presenti presso le strutture di Albano e Pavona per monitorare programmi ed atleti.Gli incontri hanno il fine di pianificare una base di condivisione tecnica dei programmi e delle metodologie di allenamento.Le visite formative dei tecnici granata, saranno finalizzate in favore degli istruttori locali a utili consigli, indicazioni e  metodi sempre più specifici di allenamento, principi di preparazione atletica, di tecnica di base ed agonistica e tutto quanto possa interessare la sfera di crescita e l’ ulteriore perfezionamento calcistico dei giovani atleti, i quali oltre tutto ciò, potranno beneficiare di una costane visione dei dirigenti  granata, sempre attenti a scoprire giovani talenti, sicuramente una vetrina unica. L’Albalonga attraverso la propria organizzazione interna, procederà a svolgere attività di scouting sul territorio, finalizzato alla individuazione di giovani talenti che possano rientrare nella sfera di interesse della Società granata, attraverso una serie di raduni, ai quali saranno presenti i massimi esponenti del club di Torino.Un progetto quello della Società del Presidente Camerini, che pone sempre estrema attenzione e sensibilità alle necessità di un settore quale quello  giovanile, che vede i giovani azzurri protagonisti indiscussi nel panorama calcistico del territorio dei castelli romani. Oltre l’interessante protocollo tecnico sottoscritto, l’accordo prevede la possibilità per gli atleti azzurri di essere ospitati presso il prestigioso Stadio Olimpico di Torino in occasione delle gare interne del Toro e partecipare a gare amichevoli con i pari età granata. Altre iniziative già concordate necessitano solo di essere perfezionate e presto saranno rese note.