Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

L'Alberone non si ferma: preso Daniel De Palma

La matricola si assicura il centrocampista classe 1989 che vinse una Coppa Italia di Promozione con la maglia del Colleferro



Daniel De PalmaNon si ferma la campagna di rafforzamento dell’Alberone del presidente Emanuele Centra. Sembrava che il “colpaccio” della firma dell’attaccante Damiano Mereu avesse posto la parola fine al mercato del club capitolino, invece il direttore sportivo Ivano Petrini ha piazzato un altro accordo importante. E’ arrivata, infatti, la firma del centrocampista classe 1989 Daniel De Palma, che vinse anche una Coppa Italia di Promozione con la maglia del Colleferro allora allenato da Enrico Baiocco. «Passi indietro? Assolutamente no. Non vedo l’ora di cominciare questa avventura con l’Alberone, sono contento di far parte della società del presidente Emanuele Centra che già conosco bene. Per il resto parlerà il campo: la mia intenzione è quella di contribuire ad un grande campionato dell’Alberone». De Palma ha avuto un trascorso importante nelle giovanili della Lazio, arrivando fino alla Berretti. Poi ha iniziato un lungo girovagare che l’ha portato a vestire, come detto, anche la maglia del Colleferro. Ora si rimette in gioco con il gruppo di mister Ivano Cippitelli a cui il direttore sportivo Petrini ha regalato un’importante alternativa in più per la linea mediana. «La trattativa con Daniel è nata due giorni fa, quando abbiamo saputo che aveva intenzione di cambiare squadra. Noi lo conosciamo molto bene anche dal punto di vista personale e quindi è stato facile trovare l’accordo (bruciando anche la concorrenza di un altro club capitolino che milita in Promozione, ndr). Si tratta di un giocatore che può stare sia in una linea di centrocampo a tre che in una a due, abbina qualità a tanta cattiveria agonistica e corsa». E se qualcuno pensa che il vulcanico direttore sportivo possa ancora regalare qualche sorpresa, la risposta di Petrini sembra categorica. «Siamo decisamente a posto così: l’organico dell’Alberone è pronto».