Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

L'Aprilia si scuote e rialza la testa. Iscrizione in D e nuove svolte societarie: per la panchina ipotesi Bilotta?

Con Giuseppe Ferazzoli ormai prossimo alla primavera del Perugia, quasi certo anche l'addio del ds Rosina



Image titleBuone notizie per chi, a proposito di un'Aprilia reduce da vari problemi e dagli addii di Ferazzoli (quasi ceramente al Perugia) dalla panchina della prima squadra, e di Lazzarini e Cavicchioli dal board societario, temeva la navigazione a vista di una società in alto mare: dal galeone biancoazzurro si inizia a vedere terra. Iniziamo con le certezze. La Serie D si giocherà. La documentazione necessaria è stata preparata dalla dirigenza, ed è pronta per essere consegnata per l'iscrizione formale al campionato, passaggio che non dovrebbe arrivare più tardi della prossima settimana. L'ultima settimana di giugno però sarà caldissima anche su un altro fronte, quello societario. I dirigenti rimasti infatti hanno già preso contatto con imprenditori, sembra ex Arezzo, desiderosi di far parte del progetto e non lasciar scivolare via un club che risulta fondamentale per la città. Tema caldissimo poi quello degli allenatori, bollente, come il telefono dei dirigenti che in queste ore stanno già iniziando a studiare le mosse per riempire le caselle dello staff tecnico. Per la prima squadra sembra probabile la staffetta già vista qualche mese addietro: Ferazzoli - Bilotta. Un déjà vu sul quale pesa però l'interesse di un club professionistico proprio per l'ex vice di Ferazzoli. In caso di rinuncia di quest'ultimo quindi, si vocifera di un piano "B" sul quale è impossibile, in questa mano di carte coperte, saperne di più. In ambito tecnico-dirigenziale, potrebbe essere imminente l'addio al Ds Rosina; il suo posto dovrebbe essere preso da un uomo di fiducia della cordata. Sul fronte della rosa che andrà a disputare la Serie D invece l'obiettivo è già chiaro: sfruttare il contributo che giocatori di qualità in rientro da prestiti potrebbero offrire, e integrare il gruppo con quattro-cinque elementi di livello ma soprattutto di esperienza, per timonare un team che si preannuncia sì competitivo, ma giovane.