Notizie
Categorie: Altri sport

L'aquila della Lazio Nuoto, diventa un'opera d'arte

Si chiama “Eagle 2014” l’opera di Alessia Gallegati che riprende lo stemma del club biancoceleste



Eagle 2014Il volo, l’aeronautica, ma soprattutto l’aquila della Lazio. Un simbolo sportivo e sociale che adesso diventa anche un’opera d’arte. Il merito è di Alessia Gallegati, ideatrice del marchio MyZebras, un brand divenuto ormai celebre e all’interno del quale prende vita la mostra Flyzone, che verrà esposta il 9 ottobre presso la “Casa dell’aviatore”, sede del circolo ufficiale dell’aviazione militare in viale dell’Università 20, a partire dalle ore 19. E proprio il nome scelto per l’allestimento richiama inevitabilmente l’animale che rappresenta la lazialità e a cui l’artista ha voluto dedicare l’opera “Eagle 2014”. L’immagine riprende quella del logo della Lazio NuotoLinee bianche e nere, ma non solo, si alternano in un continuo gioco di rimandi e compongono un insieme di sfumature nel quale la raffigurazione delle zebre e del motivo che ne evoca l'immagine, si (con)fondono nella dinamicità del concetto che il “volo” rimanda. La rappresentazione si fa celebrazione, quando a delinearsi sulla tela è la scia tricolore della Pattuglia Acrobatica Nazionale.Le opere di Alessia Gallegati traggono la loro consistenza dalla combinazione di elementi dell'arte pop, ma anche da quella ispirazione tipicamente italiana che conobbe il periodo di maggior furore nella metà degli anni sessanta e si raccolse attorno agli artisti più rappresentativi dell'area romana. Questa contaminazione genera una declinazione stilistica efficace nella resa e nella percezione che ne scaturisce.Il supporto materico è affrontato in ragione del tema prescelto: il tessuto mimetico incontra il plexiglass, la pittura si fa viva e ricercata, pur con leggerezza ed ironia. Lo dimostrano alcune opere frutto di quel divertissement che si rivela in alcune opere, in cui il colore si sprigiona libero e con tratti dell’iconografia infantile.