Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

L'Astrea dilaga ad Anzio: finisce 0-4 per i ministeriali

Grande prova dell'undici di Rambaudi, sullo 0-2 dopo appena dieci minuti. I padroni di casa non si ripetono dopo l'impresa con la Viterbese



ANZIOLAVINIO - ASTREA         0 - 4  

MARCATORI 3’pt Pentassuglia (AS), 10’pt Giuntoli (AS), 5’st Maurizi (AS), 37’st Mollo (AS) 

ANZIOLAVINIO Rizzaro 5.5, Mortaroli 5.5, Zigulich 5, Ugolini 5.5 (14’st Mantineo 5.5), Lauri 5.5, Fioravanti 6, Sesay 6, Nanni 6, Billi 6 (17’st Scippa 5.5), Di Dionisio 6, Franci 5.5 (19’st Buonocore) PANCHINA Galassi, Drago, Guida, Lupi, Metta, Succi ALLENATORE Alvardi 

ASTREA Ciurluini 6, Cipriani 6.5 (8’st Cruciani 6), Guglielmi 7, Di Ventura 6.5, Pentassuglia 7, Di Fiordo 6, Dionisi 6, Mollo 6.5, Giuntoli 7, Travaglini 6 (19’st Di Benedetto 6), Maurizi 6.5 (11’st Amico 6.5) PANCHINA Micheli, Sannibale, Fazio, Cataldi, Simonetta, Di Iorio ALLENATORE Rambaudi 

ARBITRO Somma di Castellammare di Stabia 6 Assistenti D’Arco di Salerno, Netti di Napoli 

NOTE Espulso al 37’st Di Dionisio (AN) per rosso diretto. Ammoniti Di Ventura, Ugolini, Pentassuglia Angoli 5 - 2 Rec. 2’pt - 4’st


Partita senza storia al Bruschini dove l’Anziolavinio non riesce a ripetere l’impresa  messa in atto con la Viterbese, arrendendosi sotto i colpi dell’Astrea che con un netto 0 - 4 vince la partita conquistando il pass per il prossimo turno di Coppa Italia. Ottima la prestazione dei ragazzi di Rambaudi che hanno messo in mostra un buon gioco di squadra e delle individualità più che interessanti.

Una fase del matchPrimo tempo Il match parte a tutto gas e dopo appena 3’ gli ospiti si portano in vantaggio. Azione che si sviluppa sulla sinistra, cross sul secondo palo dove è appostato Pentassuglia che controlla e scarica un potente destro che non lascia scampo a Rizzaro. Il gol galvanizza l’Astrea che poco dopo raddoppia. Splendida azione in velocità della formazione di Rambaudi con Guglielmini che serve un assist al bacio per Giuntoli che di testa insacca in rete, con la complicità di Rizzaro completamente in ritardo nell’uscita. Al 26’ finalmente l’Anziolavinio riesce a rendersi pericoloso. Sugli sviluppi di una punizione di Fioravanti, ben respinta da Ciurluini, il pallone arriva a Di Dionisio che calcia in rete con una splendida rovesciata, l’estremo difensore ospite non arriva ma il palo salva la formazione di Rambaudi. Passano appena 3’ e i padroni di casa collezionano un’altra grande occasione: Billi pesca con i tempi giusti l’inserimento di Franci che calcia in porta di destro, Ciurluini respinge la sfera che torna sui piedi del numero 11 che però, a porta ormai vuota, spara clamorosamente alto. I lidensi ci credono e al 39’ vanno ad un passo dal gol con Sesay che calcia di sinistro da posizione ravvicinata, ma la traversa salva gli ospiti. Nel finale di tempo non succede più nulla e dopo 2’ di recupero il direttore di gara manda le due squadre negli spogliatoi.  

Secondo tempo La ripresa inizia così come era partito il match, cioè con l’Astrea che va in rete. Cambio gioco dalla destra a pescare l’inserimento di Maurizi che con un pallonetto preciso beffa Rizzaro siglando lo 0 - 3. Dopo il gol la partita perde visibilmente d’intensità, il ritmo delle giocate si abbassa e le occasioni pericolose stentano ad arrivare. L’Astrea comunque quando ha la possibilità non rinuncia ad attaccare e al 37’ cala il poker. L’arbitro assegna un calcio di rigore agli ospiti per fallo di mano di Di Dionisio, espulso nell’occasione, che Mollo realizza di potenza. Negli ultimi minuti non succede più nulla e dopo 4’ di recupero cala il sipario sul match. Prestazione di alto livello dell’Astrea che con pieno merito avanza nella competizione, sconfiggendo un Anziolavinio che, tralasciando il finale di primo tempo, non è mai sembrato in grado di impensierire la formazione di Rambaudi.  Gianmarco Davato