Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

L'Hornets prende in contropiede il Casalotti: 5-3 e quinto posto

La formazione di mister Carello cala il pokerissimo e sale in classifica. Rapanà: "Il campionato è lungo e le squadre cercheranno di avvicinarsi"



Il tecnico giallonero CarelloLa matricola continua a stupire. Seconda vittima a distanza di pochi giorni per la formazione di Carello che, dopo il Real Ciampino in Coppa, stende anche il Casalotti. 4-1 il parziale di una gara che termina 5-3 a favore della Sporting Hornets, in una gara di buon livello tecnico, sostanzialmente condotta dalla formazione giallonera. "Abbiamo affrontato una buona squadra - dichiara a fine gara il Direttore generale degli Hornets, Giorgio Rapanà - i nostri avversari sono partiti molto forte ma, in contropiede, siamo riusciti a passare in vantaggio con Luciani al 6'. A testa bassa, il Casalotti ha continuato a spingere, ci siamo difesi bene e, ancora in contropiede, abbiamo fatto il secondo goal con Battistacci. Sul 2-0 abbiamo iniziato a girare palla anche se loro hanno giocato una gara molto aggressiva e ci hanno messo in difficoltà finché, ancora su contropiede, dopo un loro calcio d'angolo, ci siamo portati sul 3-0 con Galletti". Fino al tris degli Hornets la gara è sembrata a senso unico ma poi il Casalotti, che non si è mai arreso, ha accorciato le distanze: "Si sono rimessi sotto e con un passaggio filtrante sul secondo palo, hanno ridotto lo svantaggio. Dopo la rete, hanno macinato molto gioco, è stato bravo Bucci ad opporsi - prosegue Rapanà - a fine primo tempo è arrivato il nostro quarto goal, con Gambelli, che ha finalizzato un'azione avviata da Frangipane (4-1)". E, dopo il poker, nel secondo tempo è arrivata la cinquina: "Dopo soli quindici secondi, siamo andati a segno con Luciani (5-1). Da quel momento abbiamo giocato una gara di contenimento. Abbiamo arretrato il baricentro e loro sono andati a segno con una punizione dal limite (5-2). Gli animi si sono scaldati e il Casalotti è rimasto in inferiorità numeri a seguito di un'espulsione; noi non siamo riusciti a sfruttare la superiorità e loro, una volta ristabiliti gli equilibri, hanno trovato il 5-3 su un passaggio al centro, dopo aver schierato il portiere di movimento". Gli Hornets hanno dunque ottimizzato le occasioni da gioco, in particolare nel primo tempo, e poi, sull'onda dell'entusiasmo, preso campo contro un avversario di tutto rispetto: "Abbiamo interpretato bene la gara e il Casalotti ha dimostrato ancora una volta di essere un'ottima squadra". Per la formazione giallonera arriva un altro successo importante che mette in luce, oltre che le qualità del gruppo, quelle della giovane cantera Hornets. Dopo una buona gara in Coppa, ha disputato un'altra prestazione maiuscola il giovane Edoardo Galletti: "Non è stato impiegato con un grande minutaggio - spiega Rapanà - ma ha dimostrato il suo valore, soprattutto se consideriamo che si tratta di un Under 21. Il mister gli sta dando spazio e lui è bravo a farsi trovare comunque pronto". La prossima settimana ad attendere la formazione di Carello c'è un'altra partita impegnativa, quella contro il New Team, una gara che gli Hornets affronteranno a viso aperto, come confessa il Direttore generale: "I nostri prossimi avversari vengono da una vittoria per 6-0 in trasferta contro il Real Fabrica. Oggi sono ad un punto dall'Italpol capolista. Siamo consapevoli che affronteremo una squadra molto carica. Ma, come detto prima della partita di oggi, ce la giocheremo anche col New Team. La squadra c'è e noi ci crediamo". La vittoria di oggi pone delle solide basi per il futuro degli Hornets: il primo obiettivo stagionale, la salvezza, è sempre più vicino: "Diciamo di sì, è più vicino anche se c'è ancora tanto da lavorare. Il campionato è lungo e le squadre che sono sotto cercheranno di avvicinarsi il più possibile", conclude un soddisfatto Giorgio Rapanà.