Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

L'Italia LND soffre, ma batte Malta e centra la finale

Contro i biancorossi i ragazzi di Mauri rimontano lo 0-2 firmato Friggieri grazie a Molenda e doppio Carissoni



MALTA-ITALIA 2-3

MALTA Azzopardi, Beerman, Ghio, Guillamier, Borg, Friggieri, Grech J. (dal 19'st Tabone),  Xuereb, Mbong, Zammit, Corbalan PANCHINA Aquilina, Pulis, Brincat, Vella, Sansone, Grech C. ALLENATORE Attard

ITALIA LND UNDER 18 Montaperto (Pergolettese), Battistotti (Piacenza), Medeot (Manzanese), Navarro (Chieti), Alagia (Sansepolcro), Molenda (Manfredonia) dal 18'st Rossoni, (Vis Pesaro), Venuto (Robur Siena) dal 38'st Ferretti (Pineto), Margiacchi (Rignanese), Carissoni (Ponte S.P. Isola), Mulas (Voluntas Spoleto), Somma (Pomigliano) dal 23'st Dascola (Reggiomediterranea) PANCHINA Pardo (Virtus Volla), Lecce (Taranto), De Marco (Catrovillari), Tosi (Darfo Boario) ALLENATORE Mauri

MARCATORI Friggieri 6'pt e 12'pt (M), Molenda 19'pt (I) rig., Carissoni 33'pt e 8'st (I)

ARBITRO Greco di Roma 1


L'esultanza degli Azzurri (foto LND)Altra vittoria per gli azzurrini under 18 della LND impegnati al Torneo internazionale Roma Caput Mundi. Dopo il successo all'esordio con il Galles, l'Italia di Vittorino Mauri ha centrato l'obiettivo dei tre punti anche contro Malta, superata per 3-2. Avversario ostico e quotato, con molti giovani che hanno già trovato posto in importanti club del Vecchio Continente e reduci da un campionato europeo, capace di andare in doppio vantaggio nel quarto d'ora d'avvio del match, salvo poi subire il ritorno deciso della selezione azzurra che ha pareggiato dapprima il conto conMolenda (su rigore) e Carissoni, per poi sorpassare grazie ad un'altra invenzione del difensore del Ponte San Pietro Isola. L'Italia in virtù di questo risultato ha conquistato in anticipo la finale del torneo. Grazie agli scontri diretti vinti contro Malta e Galles, le uniche due formazioni che potrebbero arrivare a quota sei punti, gli azzurrini potrebbero perdere con l'Albania nell'ultima gara della fase eliminatoria. Nel girone B il CR Lazio prosegue la sua corsa, battendo di misura 1-0 la Grecia. Gli juniores di Maurizio Rossi si giocheranno l'accesso alla finalissima nella sfida con l'Inghilterra, anch'essa a punteggio pieno. “Sapevamo che Malta sarebbe stato un avversario temibile – ha spiegato il selezionatore LND Mauri – dopo un avvio sofferto siamo riusciti a riprenderci. Sono molto contento della reazione della squadra. Questi ragazzi hanno fame di calcio, speriamo di continuare a far bene”. Un fare bene che ha attirato tanti osservatori che hanno trovato posto sulle tribune dello stadio '8 settembre' di Frascati. Tra loro alcuni nomi eccellenti come quelli di Giorgio Perinetti eMimmo Caso. Presenti all'appuntamento anche il dirigente responsabile delle rappresentative nazionali LND Saverio Mirarchi ed il coordinatore tecnicoAugusto Gentilini che domani raggiungeranno la selezione under 17 impegnata da giovedì al Torneo Beppe Viola - Arco di Trento.

La gara Avvio bruciante di Malta che al 6' passa in vantaggio con Friggieri, pronto a ribadire in rete la conclusione di Corbalan ribattuta dalla difesa azzurra. Lo stesso Friggieri porta Malta sul 2-0 dopo altrettanti sei minuti, beffando Montaperto con un gran destro scagliato dal vertice dell'area. Lo scatenato Friggieri al 17' penetra pericolosamente verso la porta e conclude, ma stavolta Montaperto riesce a respingere con  il corpo. Nel momento più difficile l'Italia guadagna però un prezioso penalty, per atterramento di Venuto. Sul dischetto va Molenda che spiazza il portiere maltese Azzopardi e riapre il confronto con gli avversari. Il gol ridà coraggio ai ragazzi di Mauri che provano a venire in avanti con maggiore convinzione rispetto ai minuti iniziali. L'impegno degli azzurrini viene premiato ed al 33' raggiungono il meritato pareggio con la bella realizzazione di Carissoni. L'Italia sfiora il sorpasso un minuto dopo con Venuto, bloccato al momento della conclusione dal ritorno di Ghio. La ripresa prende il via con la selezione LND ancora protagonista. Dopo otto minuti l'ottimo Carissoni indovina un'altra stoccata che non lascia scampo ad Azzopardi. L'Italia mette la freccia e sorpassa i maltesi, comunque tenaci ma meno brillanti rispetto alle prime battute del match. Al 14' la squadra di Attard torna a farsi pericolosa con un palo colpito da Corbalan. Per il resto dell'incontro gli azzurrini controllano la situazione con personalità, senza rinunciare a qualche folata offensiva innescata in contropiede