Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Femminile

L'Olimpus cade al Palaolgiata: la Lazio si impone 8-1

La formazione di mister Lelli si arrende al cospetto delle campionesse d'Italia: di Muzi il gol della bandiera delle blues



OLIMPUS OLGIATA - S.S. Lazio C5 1-8

MARCATORI Puga Ceci (L) 7', 14' pt, Muzi (O) 15' pt, Guercio (L) 17' pt e 15' st, Gayardo (L) 3' st, Lucileia (L) 14' st, Vanessa Da Silva (L) 17' e 18' st. 

OLIMPUS Menichelli, Colatriani, Catrambone, Lisi, Muzi, Sorvillo, Sergi, Brancati, Visconti, Sias, Salemi, Ricci. ALLENATORE Lelli

LAZIO Ana Caterina, Presto, Siclari, Gayardo, Lucileia, Ceci Puga, Giustiniani, Violi, Vanessa Da Silva, Corio, Guercio, De Angelis. ALLENATORE D'Orto

NOTE Ammoniti Lisi (O) 4' pt, Colatriani (O) 9' pt, Siclari (L) 15' pt, Presto (L) 19' pt, Muzi (O) 4' st, Gayardo (L) 13' st.


Image titleNell'ultima del girone di andata, l'Olimpus di Roberto Lelli perde per 1-8 in casa contro la Lazio. Nonostante un ottimo primo tempo, la compagine blues deve arrendersi nella ripresa, in una gara per larghi tratti equilibrata e giocata con tanto agonismo da entrambe le formazioni. Parte forte la formazione di casa andando vicina al vantaggio prima con Sergi, poi con Colatriani, che calcia di poco sopra la traversa. Nonostante la buona verve iniziale, a passare è la Lazio al 7' con Puga Ceci, servita da Vanessa De Silva (0-1). Passano quattro minuti e l'Olimpus con una bella azione corale si porta di nuovo sottoporta: Sorvillo serve Lisi che verticalizza sul secondo palo dove c'è Ricci, anticipata di un soffio da Ana Caterina, che difende la porta biancoceleste al posto della Giustiniani. Due minuti dopo il portiere portoghese si oppone anche alla conclusione di Catrambone, smarcata da Sergi. Al 14' la Lazio raddoppia con Puga Ceci (0-2). Mister D'Orto schiera il portiere di movimento e la Lazio prende un alo con Lucileia, al termine di un fraseggio con Gayardo ma, stavolta, a passare è l'Olimpus con Muzi (1-2). Siamo al 15'. Due minuti dopo, la Lazio ristabilisce le distanze: Puga Ceci serve in area Guercio che realizza la rete dell'1-3. A trenta secondi dalla fine della prima frazione di gioco, l'ultima emozione del primo tempo è sui piedi di Alessia Catrambone, il cui tiro viene respinto dell'estremo difensore biancoceleste. La ripresa inizia con l'Olimpus che si porta sottorete con Sergi, il cui tiro termina di poco a lato. Al 3' passa ancora la Lazio. Contropiede di Lucileia che passa a Gayardo sul secondo palo la palla che vale la rete dell'1-4. L'Olimpus c'è e si vede con Lisi che, al termine di un triangolo con Catrambone, calcia con forza in porta ma non riesce a sorprendere Ana Caterina. Ci prova ancora il capocannoniere dell'Olimpus ma non riesce a superare il portiere della Lazio. E da un portiere all'altro, al 12' Ceci Puga si invola verso la porta ma Menichelli le chiude lo specchio in uscita. Dal 14' al 18' la Lazio allunga il vantaggio realizzando ben quattro reti. Vanno a segno Lucileia su tiro libero, Guercio e Vanessa Da Silva, quest'ultima per due volte. Il risultato a due minuti dal termine è di 1-8 a favore della squadra biancoceleste. Al 19' Lucileia calcia fuori il secondo tiro libero concesso alla Lazio e, un minuto dopo, Salemi per l'Olimpus cerca di ridurre lo svantaggio ma ancora una volta la sua conclusione si infrange contro Ana Caterina. La Lazio conquista il campionato e si conferma campione d'inverno. All'Olimpus il quinto posto in classifica in un campionato che la vedrà in campo, dopo la pausa invernale e dopo il turno di riposo, l'11 gennaio in casa contro la Salernitana.