Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Femminile

L'Olimpus cede nel finale: al Palaolgiata passa L'Acquedotto

La compagine di Roma nord fa la gara, ma esce a mani vuote. Il ds Sabatini: "Non molleremo di un centimetro"



Image titleSulla strada che separa l'Olimpus Olgiata 20.12 dalla coppa si mette di traverso L'Acquedotto che al Palaolgiata strappa una vittoria per 2-1 nei secondi finali di gara. La squadra di Lelli fa la gara, costringendo in più occasioni la formazione ospite a chiudersi nella propria metà campo. Ma, alla fine, ad averla vinta è L'Acquedotto. A nulla serve la rete di Catrambone che, ad inizio ripresa, aveva riconsegnato il pari alla compagine blues. "La squadra è scesa in campo con personalità prendendo in mano fin dall'inizio le redini del gioco e costruendo tantissime occasioni - ha dichiarato a fine gara il Direttore sportivo, Jessica Sabatini - in più occasioni le abbiamo chiuse nella loro metà campo. Anche quando abbiamo preso goal, per un nostro errore, non abbiamo mai smesso di giocare". Sconfitta, sì, ma fino ad un certo punto. L'Olimpus esce dal Palaolgiata battuta ma ancor più consapevole del proprio valore tecnico e del carattere sportivo che è in grado di esprimere. "Nella ripresa L'Acquedotto è venuto un po' fuori ma noi abbiamo conquistato il pari con Catrambone - prosegue l'analisi del Ds - poi, a pochi secondi dalla fine, a seguito di un calcio d'angolo a favore de L'Acquedotto, c'è stato un appoggio all'indietro per Pomposelli che, credo con una leggera deviazione, ha segnato il goal della vittoria per la sua squadra".  Qual è il suo stato d'animo? "Da Direttore sportivo, sono orgogliosa della prestazione delle ragazze, sia a livello tecnico che tattico, ma anche in termini di personalità. Era una partita da portare a casa, sia per quanto espresso durante la gara sia per il cammino che ci ha portati fin qui". A separare l'Olimpus dal termine del girone di andata ci sono due gare, contro FB5 e Lazio. "Abbiamo la consapevolezza di avere un gruppo forte e di avere la voglia di provarci fino alla fine. Finché la matematica non ci dirà che siamo fuori dalla coppa, continueremo a provarci. Abbiamo due partite importanti, ma ci crediamo: siamo tutti uniti e ci proveremo fino alla fine. L'obiettivo è ancora chiaro anche se c'è tanta amarezza". Già da domenica prossima la parola d'ordine per la squadra di Lelli sarà una sola: vincere. In attesa di tornare nelle mura amiche del Palaolgiata per affrontare la Lazio nell'ultima giornata del girone di andata, l'Olimpus farà di tutto per portare a casa tre punti nella trasferta di domenica prossima: "No molliamo un centimetro fino alla fine", assicura Jessica Sabatini.