Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

L'Olimpus chiude con una vittoria: Fondi battuto nel finale

La formazione di Ranieri si impone anche nel derby e termina nel migliore di modi una stagione trionfale



Luca Marchetti (Foto © Cantarelli)Diciannovesima vittoria sul campo per l'Olimpus Olgiata 20.12 di Fabrizio Ranieri che saluta la Serie B con il successo per 6-5 a Fondi. Prima in classifica, con miglior punteggio, maggior numero di reti realizzate e migliore difesa. Queste le caratteristiche dell'Olimpus dei record che dalla prossima stagione cercherà di farsi onore in A2. Ma veniamo alla gara col Fondi. Nella prima frazione di gioco, la formazione di Roma nord gestisce con lucidità la gara, concedendo pochi spazi ai padroni di casa. Alla doppia chance di Montagna, seguono le occasioni sui piedi di Cutrupi che al 7' colpisce anche una traversa su assist di Marchetti. Il vantaggio per la squadra allenata da Ranieri matura solo al 12', quando Osni Garcia serve in contropiede Ugherani sulla sinistra, il quale mette la palla sul secondo palo per l'accorrente Di Eugenio che realizza (0-1). E dopo la risposta di Marinelli su Vagner, arriva il raddoppio per gli ospiti con Marchetti che al 16' vince un contrasto e va al tiro portando il punteggio sullo 0-2. Tre minuti dopo, il Fondi accorcia le distanze e riapre la gara con Lauretti, che sfrutta al meglio il palo di Triolo, insaccando la respinta (1-2). Ripresa frammentata e confusa, a causa dei continui cambi di fronte e di alcune decisioni arbitrali che hanno l'effetto di rendere la partita molto più fisica. Al 1' Osni Garcia respinge il tiro di Triolo, sulla respinta arriva Vagner che conquista il 2-2 per il Fondi. Fondi che, un minuto dopo, passa in vantaggio con Laueretti (3-2), che ribadisce in porta una respinta corta di Marinelli su tiro di Vagner. Passa una manciata di secondi e l'Olimpus conquista il pari con Montagna, bravo a sfruttare una percussione centrale (3-3). Al 5' fallo su Colaceci in area e rigore per la formazione blues; dal dischetto Osni Garcia non sbaglia (3-4). E mentre il direttore di gara allontana dal terreno di gioco l'allenatore in seconda del Fondi, la partita inizia ad innervosirsi. Marinelli prima smanaccia su una conclusione da fuori area diretta sotto al sette, poi respinge un rigore calciato da Vagner. Continua la girandola di emozioni, tra conclusioni a rete e cartellini; al 6' è Montagna ad essere espulso, direttamente dalla panchina. Un minuto dopo, pari del Fondi con Del Duca (4-4) e seguente espulsione di Colaceci, con l'Olimpus che resta con un uomo in meno. All'8', dopo una conclusione di Lauretti finita sul palo, Marchetti, nel tentativo di liberare l'area, manda la sfera nella propria rete (5-4). Pochi secondi dopo, Osni Garcia fa tutto da solo e, al termine di una percussione centrale, conquista il pari (5-5). Al 10' Marinelli salva ancora il risultato , respingendo una conclusione dalla distanza di Lauretti e il conseguente tiro da posizione ravvicinata di Di Martino. Dopo il pallonetto di Marchetti che al 12' sfiora l'euro-goal con un pallonetto a scavalcare il portiere, respinto sulla riga, l'Olimpus mette a segno il goal del k.o. Fallo di Gaute su Marchetti e tiro libero per la formazione blues; Di Eugenio dal dischetto libera una staffilata che si infiala sotto l'incrocio alla destra del portiere senza lasciargli scampo (5-6). Dopo l'espulsione di Di Crescenzo, l'Olimpus ha la possibilità di chiudere definitivamente i giochi con altri due tiri liberi, concessi rispettivamente per fallo su Marchetti (19') e su Del Ferraro (20'); Di Eugenio e Marchetti non riescono però ad incrementare il vantaggio. La gara si chiude comunque 5-6 per l'Olimpus che ribadisce la sua supremazia in un campionato vinto e stravinto.