Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Femminile

L'Olimpus gioca alla pari, ma i tre punti vanno alla Lazio

La formazione di Abati esce sconfitta tra le mura amiche nella sfida contro le biancocelesti



OLIMPUS OLGIATA 20.12 - S.S. LAZIO (1-4)


MARCATORI 
Argento (L) 20' pt, Catrambone (O) 2' st, Jozita (L) 2' st, Maione (L) 13' st, Pomposelli (L) 20'st 

OLIMPUS OLGIATA 20.12 Dibiase, Iturriaga, Sorvillo, Catrambone, Rovira, Schirò, Muzi, Salemi, Giustiniani, Villani, Sergi, Esposito

S.S. LAZIO Cariani, Pomposelli, Barca, Benvenuto, Agnello, Jozita, Maione, Iannucci, D'Angelo, Amici, Vecchione, Argento

NOTE Ammoniti Catrambone


Image titleTanta mole di gioco, molte occasioni ma poca fortuna. Nonostante una buona gara, l'Olimpus non esce vincitrice dalla prima gara in casa. Al Palaolgiata è la Lazio a spuntarla. L'1-4 finale è un risultato che sta stretto alla squadra di Marco Abati che, fin dal primo minuto, ha imposto alla partita un ritmo ben preciso. Tante le occasioni che non si sono concretizzate nella prima frazione di gioco. Al 4' Iturriaga se ne va sulla sinistra e passa sul secondo palo dove arriva Catrambone che in scivolata non riesce a deviare in rete la palla. Tre minuti dopo ci provano Iturriaga, da posizione defilata, e Rovira; brava in entrambe le occasioni la Vecchione a deviare le loro conclusioni. La reazione della Lazio è in un tiro dalla distanza di Pomposelli che termina alto sopra la porta difesa da Dibiase. Le accelerazioni di Iturriaga mettono in difficoltà la retroguardia bianco-celeste. Al 12' la giocatrice spagnola serve sul secondo palo dove c'è Villani che non inquadra lo specchio della porta. Insiste l'Olimpus con Catrambone che in due occasioni impegna Vecchione da distanza ravvicinata. La Lazio ci riprova, sempre con tiri da lontano, prima con Pomposelli e poi con Amici, ma Dibiase c'è. Al 20', azione confusa nell'area di rigore dell'Olimpus con Benvenuto che, da posizione ravvicinata, prende il palo alla sinistra del portiere, sulla ribattuta Argento fa centro (0-1). La ripresa si apre con un uno-due inaspettato. Al 2' Dibiase lancia lungo, Catrambone sfiora appena e insacca (1-1). Passano venti secondi e Maione dalla sinistra serve sul secondo palo Jozita che ristabilisce le distanze (1-2). La reazione della squadra di Marco Abati  è sua una conclusione di Catrambone respinta da Vecchione. Al 4' punizione per l'Olimpus e Iturriaga che calcia nell'angolo alto alla destra del portiere biancoceleste; Vecchione ci arriva e devia in angolo. Ci provano ancora per l'Olimpus Muzi, dalla distanza, e Iturriaga, il cui tiro a portiere battuto viene spazzato via a due passi dalla riga di porta da Agnello. Poco dopo, va al tiro Villani dalla trequarti, ma Vecchione leva la palla dall'incrocio. Al 13' Maione non fallisce l'appuntamento col tap-in, dopo la respinta di Dibiase su tiro di Argento (1-3). La formazione di casa preme ancora sull'acceleratore e al 16' schiera il portiere di movimento, stringendo la Lazio nella propria metà campo. A quaranta secondi dal termine, Pomposelli approfitta di una palla respinta per calciare direttamente in porta e realizzare la rete dell'1-4 che chiude la gara. Una gara che l'Olimpus ha giocato, comunque, da protagonista. Da lunedì, per la formazione di Marco Abati testa alla trasferta domenica prossima a Fasano.

Image title