Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

L'Olimpus parte fortissimo: il Perugia alza bandiera bianca al Palaolgiata

La formazione di Ranieri travolte la compagine umbra 8-4: doppiette di Federico Di Eugenio ed Osni Garcia



OLIMPUS - PERUGIA 8-4


MARCATORI Osni Garcia (O) 3'pt, Montagna (O) 15' pt e 19' st, Di Eugenio (O) 19' pt e 3'st, aut. Capotosti (PO) 19' pt, Ciafardini (P) 3'st, Vanderlei (P) 12' st, Cittadini (O) 16' st, Cutrupi (O) 17' st, Bei (P) 18', 19' st. 

OLIMPUS Marinelli, Ogni Garcia, Carissimo, Velazquez, Cittadini, Di Eugenio, Cutrupi, Lucioli, Montagna, Guerra, Stefanoni, De Paula ALLENATORE Ranieri 

PERUGIA Altavilla, Capotosti, Ciafardini, Mecucci, Vanderlei, Anselmo, Mazzoli, Del Citerna, Volpi, Fiorucci, Vittori, Bei ALLENATORE Mariotti

ARBITRI Crocifoglio (Napoli), Andolfo (Ercolano) 

Note Ammoniti Ciafardini, Mecucci, Capotosti, Del Citerna Espulsi il tecnico del Perugia Mariotti, e il Dirigente accompagnatore dell'Olimpus Rocchi


Da sinistra: Montagna, Cittadini e VelazquezL'Olimpus di mister Ranieri fa centro al debutto. Al Palaolgiata ha la meglio sul Perugia per 8-4. Il risultato da coraggio alla squadra di Roma nord, scensa in campo con numerose assenze importanti. La formazione blues ha disputato una gara di grande personalità, con poche sbavature, confermando già nel primo tempo il proprio dominio sul campo. Pronti, via, l'Olimpus Olgiata 20.12 va subito vicina al vantaggio, ma Fiorucci è bravo a respingere la punizione di Cittadini. Al 3' vantaggio per i padroni di casa: il triangolo tra Montagna e Osni Garcia si chiude perfettamente con quest'ultimo che ha sui piedi il tap-in dell'1-0 e non fallisce, portando in vantaggio i suoi. Il Perugia prova a reagire con una punizione di Capotosti, che termina abbondantemente fuori, ed un tiro dalla sinistra di Volpi, che calcia al lato della porta difesa da De Paula. L'Olimpus è padrona della manovra e va vicina al raddoppio prima con Velazquez e poi con Di Eugenio, sui quali è bravo in uscita Fiorucci. Al 13' Montagna viene atterrato in area di rigore da un giocatore della squadra umbra ma il direttore di gara fa proseguire. Il goal è nell'aria e arriva due minut più tardi, proprio con Montagna, che sfrutta una palla persa dagli avversari sulla trequarti per trafiggere l'estremo difensore del Perugia. E' 2-0. L'Olimpus preme per incrementare ulteriormente il vantaggio e gli ospiti si lasciano chiudere nella propria metà campo. Al 19' sesto fallo degli ospiti e tiro libero per i blues. Dal dischetto Di Eugenio non sbaglia e fa 3-0 per l'Olimpus. Trenta secondi dopo arriva anche il poker: De Paula lancia lungo per Montagna, anticipa Capotosti che di testa beffa erroneamente il suo portiere, uscito poco fuori dai pali, con un pallonetto che si insacca sul palo alla destra di Fiorucci (4-0). Nella ripresa l'Olimpus tenta di amministrare la gara e il Perugia prende coraggio. Al 3' Ciafardini si allunga sulla destra, nessuno lo ostacola e lui va al tiro beffando De Paula sul primo palo (4-1). La gioia del Perugia viene interrotta pochi secondi dopo da Di Eugenio che, in ripartenza, prima calcia addosso a Fiorucci, poi, sulla ribattuta, riesce a trovare il pertugio per il goal del 5-2. Da Paula abbassa la saracinesca e ciude prima su Vanderlei e poi su Bei. L'Olimpus prende campo e al 7' Del Citerna atterra cittadini lungo l'out di sinistra. L'ammonizione al laterale umbro provoca le proteste del tecnico biancorosso, espulso dal campo insieme ad uno dei dirigenti della compagine di casa. Al 12' palo di Cutripi da due passi. Sulla ripartenza, il Perugia si allunga sulla destra e Ciafardini serve a Vanderlei la palla del 5-2. Il Perugia tenta la rimonta schierando il portiere di movimento, ma a colpire è l'Olimpus con Cittadini che approfitta di una palla persa dagli umbri per calciare direttamente in rete dall'area blues (6-2). Al 17' Cutrupi approfitta di una respinta corta della difesa biancorossa, stop di petto e tiro per il goal che porta a sette le marcature dei padroni di casa (7-2). Al 18' Vanderlei raccoglie un passaggio dalla destra e tiene palla per Bei che segna (7-3), ma la partita non è ancora finita. Al 19' botta e risposta tra le due squadre. Va a segno l'Olimpus con Montagna (8-3), ben smarcato da Velazquez, e poi Bei per il Perugia, a chiudere la gara sull'8-4. Una gara bella, a larghi tratti dominata da un'Olimpus che oggi ha mandato a segno, tra gli altri, due Under21 del calibro di Di Eugenio e Cutrupi, facendo debuttare in serie B negli ultimi minuti di gioco anche il giovanissimo Stefanoni, classe '96.