Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

L'Olimpus prosegue la sua marcia: Perugia ko 3-2

La formazione di mister Ranieri passa in Umbria con la doppietta di Colaceci e il gol di Marchetti



PERUGIA - OLIMPUS 2-3 


MARCATORI
Bei (P) 9' pt, Colaceci (O) 10' pt e 8' st, Caraffini (P) 6' st, Marchetti (O) 7' st.  

PERUGIA Altavilla, Capotosti, Mecucci, Marcucci, Caraffini, Anselmo, Mazzoli, Fiorucci, Volpi, Vittori, Bei, Ragnacci. OLIMPUS Camedda, Ogni Garcia, Colaceci, Montagna, Marchetti, Velazquez, Cutrupi, Montagna, Cittadini, Ugherani, Stefanoni, De Paula ALLENATORE Ranieri

NOTE Ammoniti Mecucci, Del Ferraro, Marchetti, Caraffini. Espulso al 20' st mister Ranieri (O)


Marchetti ed Osni GarciaNon si ferma la fuga dell'Olimpus Olgiata 20.12, che supera il Perugia in trasferta e vola a più cinque in campionato. Buona la prova dei biancorossi, soprattutto nel primo tempo. L'Olimpus, su un campo difficile come quello della squadra umbra, dimostra ancora una volta i suoi importanti valori, non solo tecnici ma anche caratteriali, riuscendo a portare a casa tre punti importantissimi. Il film della gara vede proprio i blues in avanti. Nei primi tre minuti di gioco sono ben quattro le occasioni da rete per la compagine di Roma nord. Ci provano nell'ordine Cittadini, il cui tiro dalla distanza sibila il palo alla sinistra di Fiorucci, De Paula, la cui conclusione da metà campo termina di poco alta sopra la traversa, Del Ferraro e Osni Garcia, che vedono però i loro tiri respinti dall'estremo difensore della squadra di casa. L'Olimpus stringe il Perugia nella propria metà campo. Al 9' collaborazione sull'asse Velazquez-Colaceci, con quest'ultimo che calcia di poco a lato della porta. Pochi secondi dopo, contropiede da posizione centrale di Bei che avanza sulla trequarti e calcia con forza sotto la traversa per il goal del vantaggio (1-0) biancorosso. Appena un minuto dopo, Bei sulla trequarti fa fallo su Montagna; punizione per l'Olimpus da posizione defilata. Colaceci si incarica della battuta e trasforma (1-1). Al 12' reazione del Perugia con Anselmo che da posizione ravvicinata centra il palo alla sinistra di De Paula. Pochi istanti dopo, l'Olimpus pareggia i conti: botta di Cittadini dalla trequarti e tiro deviato sul palo da Fiorucci. Al 13' Velazquez inventa un diagonale per Osni Garcia che calcia con forza, ma la sua conclusione si infrange sulla parte bassa della traversa. Sullo cadere, un altro palo impedisce all'Olimpus di passare in vantaggio con Del Ferraro, che scheggia il legno alla sinistra di Fiorucci. Si va al riposo sull'1-1. Primo minuto della ripresa e prima emozione importante della gara con Cittadini che viene atterrato in area di rigore; l'arbitro non concede il penalty e fa proseguire. Passano pochi istanti e il Perugia accenna la reazione con Bei che calcia però fuori dallo specchio della porta. Al 5' De Paula nega il goal a Caraffini. Sempre Caraffini, un minuto dopo, approfitta di un contropiede per calciare con forza nell'angolo alto alla sinistra del portiere olimpo e portare il Perugia in vantaggio (2-1). La reazione della formazione blues è sui piedi di Velazquez, che fugge sull'out di destra ma calcia fuori. Al 7' Marchetti da posizione centrale raccoglie un passaggio, protegge palla, si gira e calcia in porta la palla del 2-2. Passano appena trenta secondi e l'Olimpus passa in vantaggio con Colaceci: il numero 9 dell'Olimpus protegge palla su verticale di Osni Garcia, fa una torsione e calcia piazzando la palla sull'angolo basso. 2-3 per l'Olimpus, che torna padrona del campo. All'11' e al 14' Cittadini e Velazquez hanno la possibilità di incrementare il vantaggio, ma le loro conclusioni vengono respinte da Fiorucci. Il Perugia inserisce il portiere di movimento, ma la soluzione non concede spazi alla manovra. Al 18' ci prova ancora Marchetti, ma la sua conclusione trova prono l'estremo difensore del Perugia. A ventisette secondi dalla fine, tiro di Bei dalla distanza, deviato da De Paula sopra la traversa. E' questa l'ultima emozione della gara, di una partita vissuta su livelli agonistici molto alti da entrambe le formazioni. L'Olimpus vince ancora e conquista tre punti preziosi. Domenica se la vedrà al Palaolgiata con l'Atlante Grosseto.