Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

L'Ostiamare di Patanella guadagna il pass per le semifinali del Superga: il Savio finisce al tappeto

Allo Ielasi finisce 3-1 e i biancoviola ottengono il passaggio del turno grazie alla doppietta di Proietti e al sigillo di Paternoster



MARCATORI Proietti 20’pt e 3’st (O), Modesti 26’pt (S), Paternoster 29’pt 

SAVIO Caprioli, Lori (20’st Petroni), Falcone, Rita, Manzelli, Picano (10’st Tirinnanzi), Marini (14’st Pirri), Pellegrini (31’stCalandriello), Modesti, Nargiso Galasso (23’st Faiella), Puccianti (10’st Badan) PANCHINA Scaramuzzino, Faiella, Marini, Tirinnanzi, Calandriello, Petroni, Pirri ALLENATORE Carmelino 

OSTIAMARE Micucci, Vincenzini, Bove, Poklacki, Melucci, Calveri (40’st Caggini), Amico (35’st Mirante), Paternoster (38’st Laudicini), Ferrari (22’st Antonacci), Spano (13’st Di Maio), Proietti (27’st Fioravanti) PANCHINA Santoni, Antonacci, Di Maio, Fioravanti, Caggini, Laudicini, Mirante ALLENATORE Patanella 

ARBITRO Figliomeni di Roma 2 

NOTE Espulsi Vincenzini (O) al 18’st per fallo da ultimo uomo e Di Maio (O) al 37’st per doppia ammonizion.  Ammoniti Rita, Melucci, Manzelli Rec. 0’pt – 5’st   


L'Ostiamare supera il Savio 3-1 ©GAZZETTAREGIONALEAllo Ielasi, il Savio alza bandiera bianca. Ad esultare infatti è l’Ostiamare di mister Patanella, che conquista il pass per le semifinali del Torneo Superga grazie al 3-1 inflitto alla compagine di via Norma, al termine di una partita che ha vissuto di fiammate: i biancoviola, più concreti sotto porta, hanno avuto il merito di resistere nel finale di gara nonostante la doppia inferiorità numerica (espulsi Vincenzini e Di Maio). Il Savio dal canto suo, può uscire dal campo a testa alta: è mancato il gol è vero, ma l’impegno dei ragazzi di Carmelino è stato davvero lodevole.   


La gara. Dopo il fischio iniziale del sig. Figliomeni di Roma 2 comincia la gara e il Savio prova subito a prendere in mano le redini del gioco, trovando la prima occasione della partita al 4’ con un bel destro dal limite di Pellegrini che non impensierisce il portiere Micucci. I primi minuti di gioco non sono molto spettacolari, ma le squadre lottano molto a centrocampo: intorno al 20’ però, l’Ostiamare sfrutta al meglio un ripartenza, Spano centralmente smista sulla sinistra per Proietti che allarga il piattone destro e insacca in rete con un bel rasoterra sul secondo palo: 1-0. Il Savio di Carmelino non sta a guardare e circa cinque minuti dopo trova il pareggio. Cross dalla retrovie verso Marini che sulla sinistra, all’altezza del vertice dell’area, si coordina alla grande e fa partire un tiro al volo impressionante con la palla colpisce l’incrocio dei pali. L’azione però non finisce qui, perché Modesti raccoglie il pallone in area, scambia con un compagno e a tu per tu con Micucci non sbaglia: cucchiaino e 1-1. Adesso la partita è veramente stupenda e arriva l’immediata reazione dei ragazzi di Patanella che al 29’ riportano il risultato a loro favore con la rete di Paternoster che ringrazia Ferrari per l’assist perfetto e deposita in rete a porta sguarnita. Il Savio deve recuperare, ma la seconda frazione inizia nel peggiore dei modi, ovvero con il gol lidense: al 3’, infatti, Vincenzini dalla destra fa partire un bellissimo cross che attraversa tutta l’area di rigore e trova pronto sul secondo palo Proietti che insacca di testa per la sua doppietta personale. Nonostante il tris la partita non è finita, poiché L’Ostiamare rimane in inferiorità numerica per l’espulsione di Vincenzini al 18’ e di Di Maio al 37’. Comincia così il forcing dei ragazzi di via Norma, ma il muro biancoviola reggerà fino alla fine. Al termine della gara la festa dei ragazzi di Patanella può finalmente cominciare.