Notizie
Categorie: Giovanili - under 17

L'Ostiamare si impone per 3-2 sul Rieti al termine di una gara incredibile

Lidensi avanti, poi sorpassati dai sabini di un sontuoso Douai, ed infine vincenti



MARCATORI Calveri 15'pt (O), Douai 25'pt (R), Boni 37'pt (R ), Sargolini 27'st e 40'st (O) 

OSTIAMARE Micucci 6, Poklacki 5.5, Paglia 5 (4'st Bove 6), Melucci 5.5 (11'st Antonacci 6), Treccarichi 5, Calveri 6.5 (26'st Di Maio 6), Amico 6 (15'st Sargolini 7.5), Paternoster 6.5, Ferrari 5, Muzi 5.5, Proietti 6 (22'st Gaggini 6) PANCHINA Santoni, Fioravanti, Gaggini ALLENATORE Patanella 

RIETI Gentileschi 5.5, Giannini 5.5,Cenfi 6, Ale. Cesaretti 6, Brucchietti 5.5, Grillo 5.5, Douabi 7.5, Mancini 6, Boni 6.5 (22'st Aless. Cesaretti 6), Dionisi 6 (41'st Testa sv), Renzi 5.5 (35'st Edo Hiaza sv) PANCHINA Marchesani, Coiro, Ortenzi, Bertone ALLENATORE Rogai 

ARBITRO Giovinazzi di Roma 1, 4.5 

NOTE Espulsi al 33'st Ferrari (O) per doppia ammonizione Ammoniti Amico, Treccarichi, Cenfi, Mancini, Ferrari, Dionisi Angoli 7-3 Fuorigioco 0-3 Rec 0'pt - 3'st


Image titlePartita divertente ed accesa, quasi non fosse la prima di campionato, ma una sfida chiave per il passaggio ai play off. Il Rieti va sotto, poi sorpassa, ma alla fine deve piegarsi alla doppietta di Sargolini, autentico eroe di giornata.  


Primo tempo Dopo una bella conclusione in diagonale di Proietti nelle prime battute di gara, l'Ostia passa in vantaggio al 15' con Calveri che sfrutta una sponda di un compagno su azioni e solo dentro l'area piccola in acrobazia spara in porta a Gentileschi battuto. Pochi minuti dopo grosso rischio per la difesa biancoviola con Douabi lanciato in porta spalla contro spalla con Treccarichi, Micucci lascia la porta vuota, ma il tocco del 7 sabino è largo quel tanto che basta per non creare danni, e si perde sul fondo. Pareggio che arriva comunque al 25': azione insistita di Giannini che con un rimpallo riesce a mandare in porta Douai il cui tiro da 7-8 metri in corsa verso il secondo palo è imparabile per Micucci. Doauai è realmente imprendibile e al 30' sfonda ancora sulla destra, su passaggio illuminante di Dionisi, si incunea in area e prova ancora col diagonale, ma questa volta la mira è sbagliata di qualche centimetro. Il Rieti arriva comunque al sorpasso al 37': sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti di sinistra, il pallone schizza sulla testa di un biancoviola e finisce sui piedi di Boni che, dopo il rimbalzo, la spedisce in fondo al sacco.  


Secondo tempo Pronti via nella ripesa e subito fiammata biancoviola con l'apertura di Calveri sulla destra per Amico che salta secco Cenfi e spedisce rasoterra nell'area piccola con la deviazione di Gentileschi che manda fuori tempo sul secondo palo, a porta sguarnita, Proietti. Molto più pericoloso il Rieti poco dopo (5') con Douai che scappa sulla destra, arriva sul fondo e serve sul dischetto Dionisi che allarga troppo il piattone e spedisce clamorosamente sul fondo. Un minuto più tardi Giovinazzi annulla il terzo gol sabino nato da una punizione di Cesaretti per la testa di Douai che la infila all'incrocio. Fuorigioco o fallo la motivazione, che in qualsiasi caso lascia ampiamente perplessi. Dopo un periodo in cui il Rieti prova a piazzare le tende nella metà campo avversaria, Patanella butta dentro un'altra punta, Sargolini, alzando ancor di più la squadra con i sabini che preferiscono iniziare a puntare sulla ripartenza (e con un Douai del genere...). I primi frutti si vedono al 21' quando Poklacki resiste ad un fallo sulla destra ed in precario equilibrio serve a centro area Paternoster che incoccia di testa, ma spedisce sul fondo. 


Sargolini show Gli sforzi dei biancoviola vengono ripagati al 27' quando Paternoster pesca dalla destra sul secondo palo Sargolini che, di testa, la mette dentro. Un solo minuto dopo altro gol annullato al Rieti. Dionisi scappa sulla sinistra e scavalca il portiere lidense con un morbido pallonetto in corsa, Douai prima che la sfera entri la tocca sulla linea e la manda dentro, ma per Giovinazzi è fuoriogioco. Sulla decisione rimangono moltissimi dubbi. E' un gol non assegnato che comunque peserà sull'andamento della gara perché l'Ostiamare al 40' trova il 3-2. Prima, però, i biancoviola restano in dieci ed anche in questo caso Giovinazzi ci mette del suo. Ferrari protesta per un fallo e viene ammonito. Il giocatore lidense si innervosisce e Patanella capisce che è il momento di sostituirlo. Mentre Ferrari abbandona il campo probabilmente dice qualcosa all'arbitro che, per tutta risposta, lo espelle. Decisione evitabile, si poteva anche lasciar correre. Detto ciò, arriviamo all'ultimo minuto di gioco: Sargolini risolve un batti e ribatti in area su un cross dalla destra spedendo il pallone all'angolino con un rasoterra. E' il gol vittoria biancoviola, è il gol del rimorso per il Rieti.