Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

L'Ostiamare stende il Guidonia e stacca la Vigor Perconti al terzo posto

I biancoviola non sbagliano e chiudono la pratica già prima dell'intervallo, approfittando nel migliore dei modi del pareggio blugranata



11a Giornata - 30 nov 2014
4 - 1

MARCATORI Sanges 2' pt (O), Palotti 16' pt (O), Martucci 21' pt (O), Lanna 7' st rig. (G), Romeo 35' st (O) 

OSTIAMARE Pesenti (23' st Rossi), Giaché (30' st Verdirosi), Salviani, Sanges (27' st Romeo), Pellegrini (30' st Maurizi), Centi, Khalidi (13' st Bruno), Stanghetti, Palotti (16' st Pascarella), Martucci (30' st Bucri), Pacchiarotti ALLENATORE Cabriolu 

GUIDONIA Lobello, Bonanni (13' st Cinque), Pennazza, Franceschi, Del Pio, Lanna (18' st Bizzarri), Cialoni (18' st Di Fazio), Magno (13' st Piccioni), Dejana, Ciaraglia, Coppola PANCHINA Sgambellone, Nisi, Di Giosia ALLENATORE Pirri 

NOTE Ammoniti Pacchiarotti, Salviani

Ostiamare, terzo posto © photosportroma.itNessun problema per l'Ostia Mare di Cabriolu, che vince il match casalingo contro il Guidonia al termine di una gara mai in discussione, a parte un piccolo frangente nella ripresa quando i tiburtini sono andati vicini al momentaneo 3-2. Finisce invece 4-1, un risultato che la dice lunga sulla differenza dei valori in campo, con i biancoviola che approfittano della frenata della Perconti per restare soli al terzo posto in classifica.

Passano pochi secondi e i padroni di casa sono già in area avversaria, con Lobello costretto all'uscita disperata per fermare Martucci. Panchina e pubblico reclamano un rigore, ma le proteste vengono subito sopite dalla rete del vantaggio che arriva sul corner seguente. Dalla bandierina va Sanges che beffa Lobello, non esente da colpe, sul proprio palo. Il Guidonia tenta a reaire ma i tirrenici sono determinatissimi e al 7' è Lobello a sfiorare il gol da cineteca, sfiorndo l'incrocio dopo una bella serpentina tra le maglie avversarie. E' il preludio al raddoppio, che arriva al 16'. La difesa ospite respinge un calcio d'angolo, Sanges rimette in mezzo di prima dove Palotti di prima firma il 2-0. La spinta dei ragazzi di Cabriolu non si esaurisce. Prima dell'intervallo ci provano Martucci e Khalidi, il scondo direttamente da calcio piazzato, ma la sfera termina di poco a lato in entrambi i casi. E' proprio Martucci, al 21', a siglare il tris. Palotti sfila il pallone a Lanna e scarica subito per il numero dieci, che dopo un primo tentativo andato a vuoto, batte ancora Lobello. Gara in ghiaccio, con il portierino del Guidonia che evita un passivo peggiore con un bell'intervento sul tiro di Palotti. Prima dell'intervallo da segnalare anche un gol annullato a Salviani per fuorigioco.

Nel secondo tempo la musica non cambia molto anche se i ritmi sono più bassi. Ancora locali scatenati in avvio. Bellissima azione dopo appena due minuti, con Pacchiarotti che troca al limite dell'area Khalidi, ma il destro del centrocampista è leggermente troppo angolato. Lanna, come nel primo tempo, si addromenta di nuovo al 5', ma buon per lui che Lobello si supera di nuovo ipnotizzando il fantasista. Un minuto dopo i padroni di casa riescono finalmente ad uscire dal guscio. Dejana scatta sulla sinistra ed entra in area dove Salviani lo stende. Dal dischetto va Lanna che si riscatta parzialmente segnando la rete della bandiera. E' ancora lui, nell'unico momento concesso dalla terza forza del campionato, a sfiorare il 3-2 pochi istanti dopo non trovando la porta di pochissimo. L'Ostiamare, però, si riorganizza subito una volta corso il pericolo e addormenta la gara. Pellegrini sfiora il poker di testa cogliendo il palo interno, ma la quarta rete arriva comunque allo scadere. Assist di Bucri per Romeo che firma il 4-1 finale e sigilla il terzo posto.