Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

L'Urbetevere batte il Pro Roma 4-2 ma si qualifica come seconda

Nel girone A, i gialloblu raggiungono il Savio (mettendo ko l'undici di Carrarini) in vetta ma devono cedere il primo posto alla squadra biancoblu in virtù di una peggiore differenza reti: ai quarti se la vedrà con una tra Vigor Perconti e Futbolclub



URBETEVERE - PRO ROMA 4-2
MARCATORI 7'pt Parventi (U), 23'pt e 32'st Cipriani (U), 32'pt Zanoletti (P), 5'st Mantelli (P), 7'st Pezzuto (U)
URBETEVERE Colagrossi, Marano, Monaldi, Ferretti, Limeli (1'st Paola), Lochi, Chirilenco (21'st Capparella), Tumminiello, Cipriani, Parventi (1'st Pezzuto), Meloni (1'st Santarelli) PANCHINA Carolis, Mengoni, Mezzetti ALLENATORE Lillo
PRO ROMA Fascietti, Acceri (1'st  Ceraudo), Marcucci, Di Marzio (12'st Landini), Del Maisto,Zaia (8'st Petrucci), Loggello (17'st Angelini), Mantelli (15'st Bonini), Zanoletti (19'st Linardi), Sebastianelli PANCHINA Romani ALLENATORE Carrarini
ARBITRO Tilaro di Roma 2
NOTE Angoli 9-0 Rec. 3'st

Un'azione di Urbetevere-Pro RomaLUrbetevere, già qualificata, vince ancora ma non riesce a compiere l'impresa di arrivare ai quarti come prima del girone in virtù di una peggiore differenza reti rispetto al Savio. Non  servito il 4-2 nell'ultima partita del girone, complice anche una partita cinica e a denti stretti di un Pro Roma già eliminato. La squadra di Lillo se la vedrà nei quarti con una tra Vigor Perconti e Futbolclub.
Primo tempo. Al primo affondo, l'Urbetevere trova il gol del vantaggio con il tiro da fuori area di Parventi che sorprende Fascetti: il portiere tocca ma colpevolmente lascia scivolare la palla in fondo al sacco. L'Urbetevere con il passare dei minuti prende sempre più in mano la partita assediando l'area del Pro Roma e al 23' trova il meritato raddoppio: corner calciato perfettamente verso il centro dell'area di rigore e stacco imperioso di Cipriani che non perdona siglando il 2-0. Sull'azione precedente proprio il centravanti si era divorato il gol esaltando i riflessi di Fascetti. Ancora Urbetevere al 29': lancio preciso per Serventi che entra in area ma tutto solo spara clamorosamente alle stelle con il sinistro. Al 32' poi il Pro Roma riapre improvvisamente la partita: il migliore dei suoi, Zanoletti entra in area di rigore e viene atterrato e il direttore di gara assegna giustamente il penalty. Il numero 10 dal dischetto si fa inizialmente ipnotizzare da Colagrossi ma non può nulla della ribattuta del fantasista che accorcia le distanze prima del duplice fischio di Tinaro di Roma 2
Secondo tempo. Pronti via e l'Urbetevere va di nuovo vicino al tris: grande discesa di Monaldi, cross dal fondo e palla che arriva Monaldi il quale prova il piattone in corsa trovando però l'opposizione di Fascetti che si salva con l'aiuto della traversa. Gol sbagliato, gol subito: il Pro Roma a sorpresa trova la rete e completa la clamorosa rimonta. L'Urbetevere perde palla al centrocampo, Loggello parte centralmente e trova sulla destra Mantelli che non sbagli. Neanche il tempo di godersi pareggio che l'Urbetevere si riporta avanti al 7': palla dentro per Pezzuto che in spaccata anticipa tutti e supera Fascetti per la rete del 3-2. I gialloblu si riorganizzano e in più di un'occasione sfiorano il gol del poker. La quarta rete arriva comunque al 32' con Cipriani che si inserisce tra difensore e portiere ed è il primo ad arrivare in spaccata sulla palla vagante per il 4-2 finale.