Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

L'Urbetevere travolge il Pro Roma: semifinale ipotecata

La formazione di Lillo chiude i giochi già nel primo tempo e non lascia scampo ai giallorossi, che ora devono sperare in un miracolo dell'Atletico 2000



URBETEVERE – PRO ROMA     5-0

MARCATORI Santarelli 8' pt, Bartolotta 18' pt, Zappalà 19' pt, Tumminiello 8' st, Gavrila 13' st

URBETEVERE Carolis (16' st Colagrossi), Monaldi, Chirilenco, Capparella (4' st Ferretti), Paola, Mengoni (12' st Limeli), Mezzetti (8' st Gavrila), Santarelli, Cipriani (1' st Meloni), Bartolotta (1' st Pervenzi), Zappalà (8' st Tumminiello) PANCHINA Limeli ALLENATORE Lillo

PRO ROMA Fascetti, De Nicola, Ceraudo, Marzulli, Di Marzio, Altieri (1' st Del Maisto), Petrucci (1' st Sebastianelli), Leggello, Romani (3' pt Bonini), Linardi, Zaia PANCHINA Corsale, Landini, Zanoletti, Angelini, ALLENATORE Carrarini

NOTE Angoli 5-2 Fuorigioco 4-0 Rec. 1' pt, 3' st

Urbetevere, un esordio da sogno © photosportroma.itGrande prova dell'Urbetevere di Lillo nel suo esordio nella Lorex Cup contro il Pro Roma, con il match già chiuso nei primi venti minuti. La compagine di via della Pisana si conferma come una delle favorite per il titolo regionale, e per il successo nel torneo, grazie ad una prestazione convincente, nonostante il gruppo sia appena rodato. I gialloblu prendono subito in mano il gioco e al 1' già sfiorano il vantaggio. Grande discesa sulla sinistra di Chirilenco, cross per Zappalà, ma il suo sinistro termina alto di un soffio. Brividi per Fascetti. L'appuntamento con la rete è rimandata di pochi minuti. All'8' angolo calciato da Capparella, colpo di testa di Santarelli dal cuore dell'area e vantaggio gialloblu. L'Urbe continua a spingere e ispirata ancora da Chirilenco crea una clamorosa occasione per il raddoppio al quarto d'ora, ma Fascetti è favoloso a ribattere due conclusioni consecutive di Zappalà da posizione ravvicinatissima, sventando la minaccia. Nulla può, però, al 18'. Taglio perfetto di Mezzetti per Bartolotta, sinistro a fil di palo e 2-0. Finita? Macchè: prima dell'intervallo grandissimo destro da fuori per Zappalà e partita in ghiaccio, con Cipriani che scheggia la traversa in chiusura sfiorando il poker.


Nella ripresa il ritmo cala inevitabilmente, con l'Urbetevere che si fa vedere nei primissimi minuti con la coppia di neo entrati: cross di Pervenzi, destro di Meloni, ma Fascetti c'è e devia in corner. Il numero uno del Pro Roma si fa apprezzare per un altro intervento sul sinistro dalla distanza dello stesso Pervenzi. Il quarto gol è nell'aria e arriva all'8' con Tumminiello, in rete sugli sviluppi di un corner al primo pallone toccato dal suo ingresso. Il Pro Roma crolla mentalmente e poco dopo è ancora il suo portiere a salvare la porta superandosi su una nuova potente conclusione di Meloni. Poi l'Urbe rallenta, Fascetti commette il primo errore della sua gara e Gavrila firma il 5-0 finale, prima che il match si avvii lento verso il triplice fischio finale, con Lillo che si gode la sua creatura crescere nel migliore dei modi.