Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

La Boreale trova il pari nel derby con il Tor di Quinto

Ospiti avanti con Tomaselli al 6', poi trovano davanti un ottimo Zannoni e sprecano. Al 35' della ripresa l'1-1 realizzato su calcio di rigore



11a Giornata
1 - 1

MARCATORI Tomaselli 6’ pt (T), Cascione rig. 35’ st (B) 

BOREALE Zannoni 7, Forti 6, Parravano 5 (1’ st Collacchi 6), Sica 6.5, Marcelli 6.5, D’Amato 5 (1’ st Thioune 6), Zanon 6, Cascione 7, Barra 5 (26’ st Barrea 6), Recchi 6, Ambrosone 5.5 PANCHINA Alieri, Raffaelli, Iorio, Proietto, Thioune, Celani, Barrea ALLENATORE Baglioni 

TOR DI QUINTO Somma 6, Torlai 6 (29’ st Verzari 6), Scriva 6, Teruzzi 6.5, Rossi 6.5, Porfiri 6.5, Nicolucci 6.5, Musumeci 5.5, Di Girolamo 6 (36’ st Monteleone sv), Penge 5.5 (16’ st Baldassarri 6), Tomaselli 6.5 PANCHINA Pero, Branucci, Marulla, Corsetti ALLENATORE Vergari 

ARBITRO Catallo di Frosinone, 6 

NOTE Ammoniti Marcelli, Torlai, Teruzzi, Sica, Musumeci, Cascione Angoli 2-5 Rec. 0’ pt, 4’ st  

La Boreale prende un punto nel derbyFinisce in pareggio il derby tra Boreale e Tor di Quinto: un risultato che lascia tanto amaro in bocca alla formazione di Vergari, che avanti di una rete dopo 6’ non è stata in grado di chiudere la partita, trovando di fronte un ottimo Zannoni, decisivo in un paio di occasioni. Clamorosa, invece, l’occasione sciupata da Penge nella seconda frazione a porta spalancata, che avrebbe permesso di chiudere la contesa. Gli ospiti sono stati sicuramente penalizzati dalle pessime condizioni del terreno di gioco, mentre i viola sono stati abili a crederci fino all’ultimo e, grazie ad una buona seconda frazione, trovare un punto d'oro contro un avversario dal tasso tecnico superiore.  

Primo tempo. Dopo una discreta partenza dei viola, ci prova il Tor di Quinto al 5’ con una conclusione da fuori di Tomaselli che non trova lo specchio. E’ il preludio al vantaggio gli ospiti che arriva un minuto dopo: proprio Tomaselli ruba palla a D’Amato e fa partire un gran tiro da fuori che fredda Zannoni. Al 13’ si vede la Boreale con un calcio d’angolo battuto da Recchi su cui colpisce di testa Cascione, ma la conclusione è centrale e facile preda di Somma. Tor di Quinto pericolosissimo al 26’ quando Di Girolamo viene liberato in area, ma Zannoni è bravo a respingere la sua conclusione che termina in angolo. Il numero uno di casa si ripete al 39’ quando alza in angolo un tentativo di Rossi sempre sugli sviluppi di un corner.  Si rivede la Boreale al 41’ quando dalla sinistra Recchi serve Barra in area, che cicca clamorosamente la conclusione da posizione interessante.  

Secondo tempo. Nella ripresa Baglioni inserisce Thioune e Collacchi, doppio cambio che sembra fare subito bene: al 1’, su una punizione (generosa) concessa dal direttore di gara, Somma è attento sulla conclusione di Recchi direttamente in porta. Viola ancora pericolosi al 5’, con Barra che su punizione mette in mezzo, ma sia Cascione che Ambrosone non arrivano alla deviazione a rete. Al 12’ clamorosa chance sprecata dal Tor di Quinto: Nicolucci serve Di Girolamo, che in area dalla sinistra vince un rimpallo e serve un pallone d’oro a Penge, che a porta spalancata manda incredibilmente alto. Un minuto dopo ancora ospiti vicinissimi al raddoppio. Cross di Musumeci per il bel colpo di testa di Di Girolamo, ma Zannoni tocca quel tanto da mandare il pallone sul palo, riuscendo poi ad impossessarsi della sfera. I viola protestano al 20’ per un intervento sospetto in area su Ambrosone, ma il direttore di gara lascia correre. La Boreale ha una grandissima occasione di pareggiare al 35’ quando il direttore di gara assegna un calcio di rigore per uno sciocco fallo in area di Musumeci (che viene anche ammonito) su Recchi: si incarica della battuta Cascione la cui conclusione è perfetta. Il Tor di Quinto spinge alla ricerca del nuovo vantaggio e al 42’ su angolo di Nicolucci Verzari colpisce di testa, ma il tiro è centrale. La gara si chiude dopo 4’ di recupero, con la formazione di Baglioni che può festeggiare un punto importante. Nervi tesi al rientro negli spogliatoi, con le due squadre che vengono a contatto, poi la situazione si ricompone.