Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

La Capitolina passa nel finale: il Ferentino lotta, ma cede 3-0

La formazione di Consalvo rispetta il pronostico della vigilia, ma trova le reti solamente negli ultimi cinque minuti di gara con Rubei, Angelini e Langiano



I capitani Di Ruzza e Lauri si stringono la mano prima del fischio di inizioMARCATORI Rubei 25’st, Angelini 27’st, Langiano 30’st

CAPITOLINA MAzzuca, Bruni Le., Angelini, Lauri, Langiano, Rubei, Petrucci, Cerchiari, Leandri, Becchi, Marras, Bruni Lu. ALLENATORE Consalvo

FERENTINO Ceccarelli, Pro, Campoli, Di Ruzza, Campioni, Di Palma, Romiri, Fortuna, Del Monte, Bucci, Penna Toti ALLENATORE Mattone

ARBITRI D’Ortenzio e Frondizi di Roma 2

NOTE Espulso al 21’st Pro (F) per fallo di reazione Ammoniti Becchi, Ceccarelli Falli 4-3, 4-3 Rec. 2’pt, 2’st


La Capitolina rispetta il pronostico e supera il Ferentino nella prima gara di campionato. Una vittoria, però, arrivata al termine di un match difficile, merito di una formazione ciociara in grado di resistere al forcing iniziale, per poi prendere le misure del team di Consalvo e sfiorare anche la rete. Nella ripresa la gara è rimasta in equilibrio fino all’affondo decisivo dei capitolini, che hanno trovato le tre reti negli ultimi 5 minuti di partita.


Primo tempo. La Capitolina parte subito con il piede sull’acceleratore ed è Angelini a rendersi pericoloso al 2’, bravissimo Toti ad opporsi al tiro a colpo sicuro, e al 5’. Al 6’ si fa vedere il Ferentino con Di Palma, la cui conclusione scheggia la traversa, con Mazzuca comunque a controllare senza affanni la traiettoria. Superati i primi dieci minuti, il Ferentino prende le misure della Capitolina e la squadra di Consalvo non riesce più a rendersi pericolosa. Per assistere ad una nuova conclusione dei padroni di casa bisogna attendere il 19’, quando Cerchiari se ne va con un tunnel sulla sinistra e costringe Toti alla difficile deviazione in corner. Al 21’ il Ferentino sfiora la rete del vantaggio. Rubei perde palla in avanti e i ciociari partono in contropiede con Di Ruzza, che pesca sul secondo palo Campioni, ma Mazzuca è strepitoso a impedire in spaccata un gol già fatto. Al 25’ è Angelini a impegnare Toti, mentre allo scadere il Ferentino si fa vedere nuovamente in avanti, dapprima con Ceccarelli, che calcia alto su punizione, quindi con Di Palma, che manda al lato.


Secondo tempo. Nella ripresa la Capitolina prova nuovamente a forzare i ritmi sin dall’inizio. Al 7’ Rubei calcia di prima dai dieci metri e colpisce in pieno l’incrocio dei pali. Passa un minuto e Toti è bravo a dire di no a Lauri. A metà frazione è Cerchiari, per due volte, a chiamare in causa Toti. La Capitolina a questo punto crede nella vittoria e non alza più il piede dall’acceleratore, ma il Ferentino tiene botta. Al 22’ Pro e Lauri vengono a contatto in un contrasto sulla fascia laterale. L’arbitro assegna la rimessa alla Capitolina e Pro colpisce con un colpo, più ingenuo che violento, l’avversario. L’arbitro estrae immediatamente il cartellino rosso e la Capitolina può così manovrare con l’uomo in più. Al 24’ Langiano prima e Angelini poi impegnano nuovamente Toti, ma il Ferentino resiste e torna in parità numerica. Come spesso accade, però, appena tornati cinque contro cinque i ciociari hanno un calo di tensione e concedono la rete che sblocca la gara alla prima azione. Verticalizzazione centrale di Angelini per Rubei, che dentro l’area controlla e di prima trova il tocco vincente. La rete spezza definitivamente l’equilibrio. Al 26’ Di Ruzza chiama in causa Bruni e al 27’, sugli sviluppi di un calcio piazzato, Rubei serve Angelini che scarica in porta il 2-0. Gara ormai chiusa e al 30’ una splendida azione in velocità tra Rubei e Angelini viene chiusa in rete da Langiano, per il definitivo 3-0 in favore dei ragazzi di Consalvo.