Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

La capolista non si ferma più! Il Fondi crolla sotto i colpi dell'Ostiamare

Altra grande vittoria per i ragazzi di Chiappara: decidono le reti di Fanasca, Piro e Massella



FONDI  -  OSTIAMARE  0-3 

MARCATORI 28’ pt Fanasca, 46’ pt Piro, 19’ st Massella    

FONDI Sabbato 4, Difino 4.5, Pompei 4.5, Vaccaro 4.5, Barbato 4.5, Cirilli 4.5, Mastroianni 4.5 (9’ st Attili 5), Romano 4.5 (41’ st Nappo sv), Diemé 4.5 (34’ st Evangelisti 5), Fragiello 4.5, Donisa 4.5. PANCHINA Mouton, Serpico, Avallone, Moccia, Matrone, Lombardi. ALLENATORE Liquidato

OSTIAMARE Travaglini 7, Cesaretti 7, Angeletti 7, De Nicolò 7, Costantini 7, Piroli 7 (3’ st Trippa 7), Piro 7.5 (21’ st Palazzini 6), D’ Astolfo 7, Massella 7.5, Fanasca 7.5,  Maestrelli 7 (19’ st Biagiotti 6.5). PANCHINA Ludovici, Giorgini, Cappabianca, Breda,  Sargolini, Rossi. ALLENATORE Chiappara

ARBITRO Tursi di Valdarno, voto 6 

ASSISTENTI Savino di Torre Annunziata, Accetta di Tivoli. 

NOTE Ammoniti Difino, Pompei, Attili, Piro. Espulsi al 31’ st Vaccaro (F) e Palazzini (O) per reciproche scorrettezze. Angoli 5-3 Recupero 2’ pt – 5’ st.   


Image titleDopo le tre reti rifilate all’Aprilia, procede ancora a suon di tre gol il cammino in campionato dell’Ostia Mare che fa bottino pieno anche al “Purificato” confermandosi salda e solitaria in vetta alla classifica con 12 punti. Seconda sconfitta casalinga, invece, per i rossoblu che rimangono a quota 6 dopo una gara tutt’altro che brillante. Partita molto equilibrata per i primi venti minuti con Massella a sfiorare la rete in rovesciata da distanza ravvicinata e capitan Vaccaro a rispondergli colpendo in pieno la traversa dalla distanza. I lidensi riescono a chiudere nella propria area i fondani con un pressing che trova Piro a crossare per un buon posizionato Falasca il quale sblocca il risultato al 25’. Tenta di pareggiare i conti la squadra di Liquidato, ma, in pieno recupero, arriva come una doccia fredda il raddoppio dei biancoviola. A sbloccare il risultato ci pensa Fanasca al 28’. Il Fondi si fa avanti, ma nel recupero supplementare concesso dall’arbitro arriva il raddoppio ad opera di  Piro che salta sulla fascia Donisa e Pompei e mette in rete beffando Sabbato. Nella seconda frazione di gioco i padroni di casa provano ad accorciare le marcature cambiando anche assetto tattico, ma il reparto avanzato viene ben gestito dalla retroguardia avversaria. La capolista non tira i remi in barca e non si limita a gestire il vantaggio, anzi, gonfia la rete per la terza volta al 19’ con un contropiede di Piro sulla destra che trova pronto Massella a mettere il sigillo. Un affondo per i rossoblu che tentano per tutti i minuti restanti di togliersi la soddisfazione di un gol, ma i biancoviola non sono in vena di fare regali e chiudono l’incontro con tre gol all’attivo e tre punti in classifica.