Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

La Carlisport Ariccia accede alla finale play off: la serie A2 è a un passo

I castellani travolgono 8-3 la Virtus Rutigliano e si qualificano per l'ultimo atto contro il Città di Villafranca



INNOVA CARLISPORT ARICCIA – VIRTUS RUTIGLIANO 8-3

MARCATORI 2’, 5’ Borsato (C), 7’ Losada (R), 11’ Medes (C) nel p.t., 2’ Dell’Olio (R), 8’ Losada (R), 9’ Borsato (C), 12’ Bresciani (C), 18’ Taloni (C), 19’ Mendes (C), 20’ Cioli (C)

CARLISPORT ARICCIA Pagnoni, Vailati, Aquilani, Mendes, Borsato, Taloni, Cioli, Bresciani, Richartz, Galati, De 
Filippis. Rannelletti Allenatore Micheli
VIRTUS RUTIGLIANO Catalano, Ranieri, Rutigliani, Dell’Olio, Losada, Vera, Lestigi, Lemonache, Rotondo, Dellera, Di Ciaula Allenatore Masi
ARBITRI Morabito di Vercelli, Francese di Battipaglia CRONO Campi di Ciampino
NOTE Ammoniti Aquilani, Taloni, De Filippis, Rutigliani Falli 3-4, 4-3

Luiz Henrique Borsato, tripletta al RutiglianoLa Carlisport supera con un secco 8-3 una comunque pericolosa Virtus Rutigliano e accede alla finalissima dei play off dove affronterà il Città di Villafranca, già sconfitta nel triangolare dei quarti di finale. Un doppio confronto, quindi, che promette grande equilibrio e che potrebbe coronare il sogno promozione della formazione di mister Micheli.
Primo tempo. L’avvio è tutto di marca ariccina. Il team di casa, infatti, mette in mostra una manovra rapida e caratterizzata da giocate di prima che permettono ai ragazzi di Micheli di presentarsi spesso al tiro. La gara, però si sblocca su calcio piazzato. Al 2’ Borsato calcia una punizione dalla distanza e, complice un malinteso tra Di Ciaula e Rutigliani, trova il fondo della rete. La spinta della Carlisport non diminuisce e al 5’ arriva il raddoppio, sempre con Borsato, che finalizza una straordinaria azione orchestrata da Mendes e Bresciani. Sotto di due reti la Virtus si fa vedere in avanti con Dell’Olio, pericoloso in due occasioni, mentre al 7’ Losada si fa trovare pronto alla deviazione sul secondo palo per il 2-1. La Carlisport torna subito in avanti e all’11’ Aquilani opera un break centrale e calcia in porta, ma è decisivo il tocco di Mendes per il 3-1. La Virtus risponde con Rotondo, ben chiuso da Vailati, mentre al 13’ Taloni supera tre avversari e serve Borsato, che si divora il poker. Nel finale la Carlisport sfiora la quarta rete con Borsato e Bresciani, mentre gli ospiti ci provano con Lestigi, sul quale si supera Vailati, e Dell’Olio, che manda a fil di palo. Al 19’ il Rutigliano costruisce una clamorosa palla per riportarsi sotto. Vailati respinge corto una conclusione di Rotondo, ma il portiere castellano si fa perdonare l’incertezza compiendo un vero e proprio miracolo da terra sul tap in a botta sicura di Losada.
Secondo tempo. Nella ripresa il copione della gara cambia. La Carlisport sembra accusare un piccolo calo fisico, mentre la Virtus non può fare altro che forzare i ritmi. Al 2’ una conclusione da fuori dà vita ad un rimpallo che permette a Dell’Olio di appoggiare a porta vuota. Al 4’ Vailati si salva due volte su Rotondo, mentre all’8’ la rimonta Virtus si completa con Losada, che finalizza al meglio una ripartenza ospite piazzando la sfera sotto la traversa. L’inerzia del match sembra ora a favore del team di Masi, ma arriva immediata la reazione castellana con Borsato che insacca il 4-3, che è una vera e propria mazzata per il Rutigliano. La Carlisport torna a fare il match e a rendersi pericolosa con Borsato, che colpisce un palo, e Bresciani, mentre la Virtus risponde con il solito Rotondo, che chiama in causa due volte Vailati. Al 16’ la Carlisport allunga con un perfetto schema su punizione. Pallonetto di Richartz che pesca Bresciani sul secondo palo, che in sacca in acrobazia. Il 5-3 spezza in due la gara. A 4’ dalla fine Masi inserisce Vera come portiere di movimento ed è lo stesso Vera ad insidiare Vailati al 16’. Al 18’, però, arriva la rete che chiude definitivamente la gara. Lancio lungo di Vailati, Taloni controlla e con una veronica aggira Di Ciaula e insacca il 6-3. Con la gara ormai in ghiaccio, c’è ancora il tempo per i gol di Mendes, che intercetta e insacca dalla sua metà campo, e Cioli, che all’ultima azione finalizza una rapida ripartenza di Borsato per l’8-3 finale. Un risultato che penalizza oltremodo una pericolosa Virtus Rutigliano.