Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

La Carlisport Cogianco batte l'Odissea e si prepara al derby promozione

La formazione castellana chiude con una vittoria la stagione casalinga: la sfida con la Futsal Isola può valere il salto in serie A



Image titleLa Carlisport Cogianco fa il suo dovere e batte 5-1 l’Odissea 2000 Rossano Calabro nell’ultimo match della stagione regolare giocato al PalaCesaroni. Si tratta della quarta vittoria in altrettante gare per mister Valerio Bernardi e questa sicuramente non era delle più semplici perché i calabresi, pur salvi, hanno dimostrato delle buone qualità collettive e individuali, soprattutto nel corso del primo tempo. Eppure, proprio la prima frazione ha concretizzato un buon vantaggio per i castellani che, dopo un palo di Vizonan su assist di Teixeira al 6’, sono andati a bersaglio due volte nel giro di meno di un minuto effettivo: all’8’30’’ apre Boaventura con un preciso destro sugli sviluppi di palla inattiva, poi raddoppia Ruben con un violento diagonale che valorizza al meglio l’assist di Ippoliti, tra i migliori in campo. Al 10’ la riscossa calabrese con la traversa di Miglioranza: prove generali per il gol dell’1-2 realizzato da Rafinha, abile a smarcarsi sugli sviluppi di un fallo laterale in zona d’attacco. Prima dell’intervallo, però, Ippoliti (15’30’’) sfrutta l’assistenza di Borsato e quasi di punta infila il 3-1, poi Vizonan strappa un pallone, lo scambia con Boaventura e realizza lo splendido gol del 4-1. Nella ripresa la Carlisport Cogianco bada soprattutto a non lasciare varchi ai calabresi, gestisce bene il punteggio e punge ancora con Vizonan che con un bel sinistro mette il punto esclamativo al match. A fine gara la notizia del pareggio della Futsal Isola a Catania regala alla Carlisport Cogianco la matematica certezza di aver centrato almeno uno dei primi due posti. Al momento attuale (in attesa dell’esito del ricorso dell’Atletico Belvedere sul punto di penalizzazione che si protrarrà chissà fino a quando) la classifica premia i castellani ai quali “basterà” una vittoria a Fiumicino per poter festeggiare. Ma sempre con “riserva”.