Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

La Carlisport Cogianco travolge il Policoro 6-1

La formazione castellana supera senza difficoltà il team lucano: sei reti e cinque pali per il team di mister Micheli



La gioa castellanaLa Carlisport Cogianco continua la sua marcia travolgente nel 2015 e centra la sua terza vittoria in altrettante gare ufficiali, l’ottava nelle ultime nove partite di campionato. Stavolta la “vittima” della squadra di mister Mauro Micheli, priva dello squalificato Paulinho, è quel Policoro che all’andata strappò, all’ultimo respiro, un pareggio beffardo. Al PalaCesaroni, però, non c’è stata storia: sin da subito la Carlisport Cogianco è stata “versione occhi della tigre” e ha azzannato l’avversario pur rischiando in un paio di occasioni di capitolare sullo 0-0. Il primo segnale forte della Carlisport Cogianco, comunque, è arrivato al 4’30’’ quando Teixeira ha colpito il palo, inaugurando così una lunga serie. Al 9’ una sassata di Boaventura ha perforato il muro lucano mandando in vantaggio la Carlisport Cogianco e da quel momento in avanti è stato quasi un monologo castellano. Al 10’ gran giocata di Ruben (in giornata ispirata, ma estremamente sfortunato nel suo duello personale con il portiere ospite Massafra) e palo pieno con un destro dalla distanza. Al 14’ è addirittura Giannone a innescare con un rilancio il contropiede di Vizonan che arriva davanti a Massafra e lo batte: 2-0. Nemmeno il tempo di finire l’applauso che Teixeira colpisce il suo secondo legno personale, poi al 16’ Vizonan sfrutta l’assist di Everton e realizza 3-0 e doppietta personale che lo porta a quota 19 (nuovo bomber della squadra stante lo stop di Borsato a quota 18). Prima dell’intervallo c’è ancora tempo per la clamorosa traversa (e quattro…) colpita da Boaventura, ma la Carlisport Cogianco è assoluta padrona del campo. L’avvio di ripresa è fulmineo e definisce i contorni del match: al 1’50’’ Boaventura, con un colpo di biliardo, sfrutta il corner di Ippoliti e trafigge Massafra per il 4-0. Immediata reazione ospite con Goldoni che nemmeno dieci secondi più tardi ristabilisce le distanze. Passano altri due minuti e un contropiede avviato da Teixeira viene finalizzato da Ippoliti che buca le gambe al portiere ospite. Al 6’ si chiude il tabellino con Teixeira che finalmente “dribbla i pali” e deposita in fondo al sacco la corta respinta di Massafra sul tiro di Vizonan. L’ultima vera emozione del match è il quinto palo di giornata (stavolta di Vizonan), poi praticamente è accademia fino al 40’.