Notizie
Categorie: Giovanili

La Cocciano si rifà il look partendo con un cambio al vertice della scuola calcio

L’ex tecnico di Lazio, Urbetevere e Lupa Frascati è orgoglioso di essere stato scelto dal club del presidente Mari



De ToraLa Gioc Cocciano Frascati ha da poco chiuso la stagione 2013/14, ma non perde tempo e pensa già alla prossima. Per ripartire di slancio e confermare le tante cose positive fatte nell’annata appena conclusa, la società del presidente Andrea Mari ha cominciato dalla base: "Abbiamo scelto di affidare il ruolo di responsabile della nostra Scuola calcio a Rosario De Tora, già allenatore dei Pulcini 2003 nella stagione 2013/14 – spiega il massimo dirigente -. Si tratta di una persona di grande esperienza che abbiamo apprezzato per il lavoro sul campo e che, siamo convinti, potrà coordinare al meglio i rapporti tra i vari gruppi della Scuola calcio". L’ex tecnico di Lazio, Urbetevere e Lupa Frascati mostra tutto il suo orgoglio per la scelta operata dalla Gioc Cocciano Frascati. "Sono felice di aver ricevuto questo incarico – dice De Tora – che io ho già svolto qualche anno fa a Ciampino. I numeri ottenuti dal settore di base della Gioc Cocciano Frascati nella stagione appena chiusa sono stati molto importanti e dunque la società ha pensato che servisse una figura di coordinamento. Io mi sono trovato molto bene al mio primo anno con la Gioc Cocciano Frascati: ho vissuto in un ambiente sereno, ma ricco di entusiasmo e voglia di crescere. E’ chiaro che l’importanza del mio lavoro da responsabile della Scuola calcio sarà direttamente proporzionale al numero degli iscritti che riusciremo ad avere per la prossima stagione: speriamo di confermare la tendenza dell’annata appena chiusa e dare a tutti maggiore organizzazione e programmazione». Il lavoro di De Tora non solo è iniziato, ma è già a buon punto. «Al momento abbiamo definito il 90% dei quadri tecnici per la prossima stagione – spiega il nuovo responsabile della Scuola calcio – scegliendo allenatori che conosco e su cui garantisco personalmente prima dal punto di vista umano e poi da quello sportivo». Con il nuovo gravoso impegno, mister De Tora potrebbe avere meno spazio per il ruolo di tecnico. "Valuteremo questo aspetto nelle prossime settimane. Ripeto, molto dipenderà dai numeri che otterrà la nostra Scuola calcio, ma ci sono tante idee che bollono in pentola e mi auguro che i piccoli atleti e i loro genitori continuino a sceglierci"