Notizie

La Cpc 2005 trionfa nel "Memorial Ivano Poggi"

La squadra di Castagnari piega 2-1 i cugini del Civitavecchia nel derby dedicato al compianto Console Portuale



CPC2005 Marani, sacripanti, Pappalardo, Parla Caforio, Bevilacqua (cap.), Elisei, panunzi, Loiseaux, Ruggiero, Di Gennaro PANCHINA Nunziata, Galli, Boriello, Cherchi, Gallinari, Poggi, La Rosa, Yamani, Bastianelli ALLENATORE Castagnari
CIVITAVECCHIA De Angelis, Di Marco, Jacomelli, Di Vittorio, Petricca, Roselli, Cesaro (cap.),Sorrentino, Petrangeli,Luciani, Giambi PANCHINA Paniccia, Spera, Gallitano, Cerrone, Gaudenzi, Fatarella, Micoli, Marras, De Logu, Cifoletti ALLENATORE Amici
ARBITRO Marchioni di Rieti
ASSISTENTI D’Ilario Roma1 e Eusino Ostia Lido

Finisce due a uno per la Cpc2005 il derby stagionale dedicato a Ivano Poggi, con una buona cornice di pubblico presente sugli spalti e tanto fair-play in campo.Partita che ha onorato al meglio la memoria del compianto Console Portuale Ivano Poggi a cui era dedicata, in un saliscendi d’emozioni che ha coronato alla fine la caparbietà e l’approccio tattico impostato da mister Massimo Castagnari. Squadre mai contratte che hanno giocato a testa alta per tutto l’incontro, in un primo tempo finito in perfetta parità di goal (Cesaro al 21′ per il Civitavecchia e Caforio al 30′ per la Cpc) ma non d’occasioni da rete dove seppur l’equilibrio ha prevalso, il contatore delle occasioni pende dalla parte dei portuali. Del secondo tempo, dopo le oculate sostituzioni da entrambe le parti per non far cedere gli equilibri di squadra, ha prevalso l’intelligenza di tanti giocatori d’esperienza seppur giovanissimi della Cpc, che ha portato al 36′ al goal vittoria dell’ex Yamani.

Image titleBel match vivo dal primo all’ultimo minuti in cui da una parte  la classe di Cesaro e Luciani del Civitavecchia1920 hanno illuminato e fatto sfregare le mani ai tanti accorsi al comunale, e dall’altra l’asse Caforio e Parla- Bevilacqua e Di Gennaro- ,Ruggiero e Loiseaux  (senza togliere  nulla agli altri splendidi protagonisti)  ha arginato la gabbia creata e fatto ripartire intelligentemente i rossi portuali fino alla vittoria.Un paragrafo a parte dopo il match va ai nuovi innesti provenienti in buona parte dal Civitavecchia, che stanno assimilando voracemente i compiti impartiti dal duo Castagnari-Di Luca, dando quel pizzico di gioventù e piedi buoni che speriamo siano l’antitesi ad una buona stagione.Per la cronaca apre la sarabanda delle occasioni Cesaro del Cv1920 al 7′, dopo una galoppata sulla fascia con un tiro sotto l’incrocio dx dei pali difesi da Marani che con facilità manda in corner.Al 12′ è la volta di Elisei della Cpc che dopo uno slalom tra la difesa avversaria calcia tra le braccia di De Angelis. Al 13′ tocca ancora a Cesaro incunearsi tra la difesa portuale, con un cross pericoloso al centro dell’area  che viene respinto da Caforio.Al 20′ Loiseaux ha l’occasione per portare in vantaggio i portuali con un tiro ben indirizzato tra i pali ospiti che viene respinto dall’uscita di De Angelis. Al 21′ il goal di pregevole fattura di Cesaro del Cv1920 che dopo una scorribanda sulla fascia destra, prima di entrare in area dallo spigolo alto dell’area, sferra un tiro che si appoggia delicatamente sotto l’incrocio dei pali difeso dall’incolpevole Marani.Da qui in avanti solo Cpc con un trittico d’occasioni compreso  il goal del pareggio di Caforio su punizione. 29′ Loiseaux Tira da fuori dopo una buona serpentina tra la difesa,  con il pallone che si perde alto. Al 30′ dopo un fallo al limite dell’area subito da Ruggiero arriva il meritato pareggio, Caforio calcia in maniera perfetta la punizione facendo sorvolare il pallone sulla barriera, battendo De Angelis rimasto fermo sulle gambe dalla parte opposta.Al 32′ Ruggiero si invola e scarica a lato il pallone calciato verso De Angelis.Il primo tempo si conclude cosi in perfetto equilibrio, e i giocatori che si vanno a riparare negli spogliatoi dalla fastidiosa calura estiva che imperversava sul terreno di gioco.il secondo tempo dopo qualche cambio da entrambe le parti (a fine gara tutti avranno giocato almeno una ventina di minuti buoni) inizia con la punizione alta calciata da Caforio all’11’ minuto.Al 18′ è Elisei della Cpc che dopo un’azione al limite dell’area calcia alto, che si ripete al 21′ non producendo però effetti sulle marcature. Al 26′ azioni da manuale della Cpc, con il pallone giocato dal duo Boriello-Cafprio che viene offerto al centrocampo dove Bevilacqua e gallinari dopo uno scambio lo girano sulla fascia, qui Elisei si invola e crossa al centro dove La Rosa in spaccata manca il pallone di un centimetro a un metro dalla porta completamente spalancata.e priva di uomini ad ostacolare l’azione. Al 30′ in una delle rare percussioni nella metà campo avversaria si rivede il Civitavecchia, che con un tiro va a lambire la porta difesa da Nunziata, per altro posizionato sul palo di riferimento. Al 35′ il preludio al goal con Gallinari che tira alto da fuori area dopo un’azione corale. Al 36′ dopo aver zigzagato sulla fascia per poi puntare al centro della difesa, Yamani dal limite dell’area leggermente spostato sulla sinistra calcia e insacca alle spalle del portiere civitavecchiese.Prima del triplice fischio finale e dopo cinque minuti di recupero ordinati da Marchioni di Rieti, c’è solo il tempo per vedere una punizione calciata sulla barriera da parte del Civitavecchia, e un rigore dubbio non concesso ai rossi portuali dopo l’atterramento in area civitavecchiese di La Rosa.

Image titleChi c’era ha assistito seppur nelle tante incognite estive di precampionato a un bel match, con tanto ancora da lavorare da entrambe le parti, ma dove si vedono già le mani dei due tecnici.