Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

La denuncia del Real Podgora dopo il derby pontino

La società è un fiume in piena sia con la Gymnastic Fondi sia con il dopo gara che ha visto le macchine dei giocatori con le ruote squarciate



Image titleIn casa della capolista non si passa, il Real Podgora infatti viene sconfitto 4-2 a Fondi contro la Gymnastic Studio in una partita molto combattuta ma già chiusa nel primo tempo 2-0. Nella ripresa i borghigiani tentano la rimonta ma alla fine è la squadra di casa ad esultare e consolidare ancora di più la prima posizione in campionato. Di questa trasferta però non resta l'amarezza per il ko arrivato sul campo ma quella per un'accoglienza discutibile ed un finale di gara decisamente più burrascoso. La società borghigiana infatti è furiosa con i rivali fondani: "Già l'accoglienza è stata un po' fredda – fa sapere la società – per lo spogliatoio abbiamo dovuto fare da soli, non ci è stata data l’acqua e ci hanno dato due palloni sgonfi senza dire altro. In campo la gara è stata abbastanza normale anche se c'è stata un'inutile discussione e fine gara. Inoltre poi c'è stata la “sorpresa” del dopo partita trovando le ruote delle macchine squarciate. Sono state colpite solamente le nostre in un parcheggio dove ce n'erano parecchie altre tanto che quella dei alcuni dirigenti, arrivata più tardi rispetto alla squadra, non è stata toccata". Un vero atto vandalico che aveva come chiaro obiettivo il Real Podgora e la macchine che hanno portato la squadra a Fondi. "Evitando di parlare del danno puramente economico – ha continuando, sbottando, la società borghigiana – siamo tornati a casa grazie ad un gommista che ci ha aiutato. Comunque sia l'arbitro che il Commissario di campo sono stati avvisati dell'accaduto ed abbiamo anche pronto un verbale dei carabinieri”.