Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

La Forte Colleferro di Nica passa 6-4 contro il San Vito

Nella prima gara dopo le dimissioni di Paolo Forte, il team lepino vince grazie alle doppiette di Sinibaldi, Stefano Forte e Hamazawa



SAN VITO – FORTE COLLEFERRO 4 – 6

MARCATORI Sinibaldi (2), S.Forte (2), Hamazawa (2), Testa, Sancamillo (3)

FORTE COLLEFERRO Tantari, Parenti, Sinibaldi (cap), Hamazawa, Alteri, Merlo, Tetti Lorenzo , Tetti Nicola, Fedele, Mosti, S.Forte, Navarra. ALLENATORE Nica

SAN VITO FUTSAL Cianfriglia, Panci, Mastropietro, Belluzzo, Rossi, Fiore, Ceci, Sancamillo, Lupicuti, Martini, Testa


Image titleCon Luis Nica in panchina, la Forte si porta a casa la seconda vittoria esterna della stagione, regolando con un rotondo 6 a 4 i volenterosi e correttissimi avversari del San Vito che sino all’ultimo minuto hanno onorato la gara, dopo che la Forte nei primi trentacinque minuti di gioco aveva messo al sicuro il risultato, portandosi avanti per 5 a 0. Un bel pomeriggio di Futsal, all’insegna del Fair Play e del reciproco rispetto sportivo e umano, che ha fatto bene allo sport e alla vita.


La partita. Nica deve fare a meno di Angelo Rossi, Mario Graziani, infortunato, e di … se stesso! Con tre “pezzi da novanta” indisponibili, il tecnico punta comunque su uno starting five supercollaudato, con Jacopo Tantari tra i pali, Stefano forte a comandare la difesa, Hamazawa e Lorenzo Tetti laterali e il solito Sinibaldi a scardinare la porta avversaria. In panchina fa il suo esordio stagionale Nicola Tetti. Gara che si avvia con la palla del vantaggio subito tra i piedi del Capitano che, dopo aver recuperato una palla in pressing, non trova lo specchio della porta. Stessa sorte per Lorenzo Tetti un minuto dopo, ma anche l’ex Lazio spreca calciando male un assist di Sinibaldi. Poi è Jacopo Tantari che sale in cattedra e dice no per ben due volte all’ottimo Sancamillo e a Fiore. Ma è la Forte che prende in mano le redini dell’incontro. Dalla metà del primo tempo è Forte show! Al 10’ Stefano Forte si vede deviare in angolo una bella conclusione su uno spunto personale.Neanche un minuto dopo Sinibaldi incrementa il suo personale rekord di legni colpiti, stampando sul palo alla sinistra di Cianfriglia una delle sue bordate. Altre tre occasioni nitide per l’Airone tra il  14’ e il 17’ che non riesce a concretizzare. Ma sono solo le prove generali del vantaggio colleferrino. E’ sempre Alessio che sradica la palla dai piedi di un difensore di casa, si invola verso la porta avversaria e piazza il piattone nell’angolino di sinistra.Nica chiama il time outo e al rientro la Forte raddoppia. E’ il 21’ quando Lorenzo Tetti si inventa un perfetto lungolinea con Hamazawa che incrocia alla perfezione e mette nell’angolo opposto sul portiere in uscita. Reazione dei padroni di casa che tentano di riaprire il match, ma sono i lepini che hanno sui piedi le occasioni migliori e, all’ultimo secondo Sinibaldi coglie il secondo legno della giornata.


Secondo tempo. Non passano neanche cinque giri di lancetta che la Forte archivia il risultato con tre reti in 150 secondi! Sinibaldi e poi due volte Stefano Forte (solito gol su schema da calcio d’angolo battuto da Navarra) portano a cinque le reti dei biancazzurri.Il San Vito però non ci sta e onora la gara non cedendo agli avversari neanche un centimetro di campo. Testa prima e Sancamillo poi superano il bravo Tantari al 10’ e al 14’, riportandosi a – 2 dai colleferrini. Ma si scatena il Samurai e prima delizia la platea con spunti personali da cineteca, poi realizza, dopo uno scambio da flipper con Capitan Sinibaldi, il più bel gol della giornata. Non c’è due senza tre e l’Airone coglie il terzo legno della serie, con un missile che si infrange al 18’ sulla traversa a portiere battuto.A questo punto, avanti di quattro reti, Nica fa prendere fiato ai big e butta nella mischia i giovani Merlo e Mosti.I padroni di casa però non mollano e si riportano ancora sotto, accorciando le distanze con una doppietta di Sancamillo, anche se una delle due reti del capitano biancorosso è viziata da una deviazione dello sfortunato, nell’occasione, Giorgio Mosti.Squadre che si allungano nei minuti finali, ma il risultato non cambia e la Forte si porta a casa la seconda vittoria in trasferta della stagione.


Il commento. Senza Nica in campo, la Forte è sicuramente meno bella tatticamente, ma altrettanto efficace. Si sblocca Hamazawa che sfoggia la più bella prestazione fuori dal Palaromboli dall’inizio della stagione. Il Samurai in più di un occasione si prende la scena e sfoggia numeri di altissima classe, conditi con due reti di pregiatissima fattura. Bella prestazione di Bomberino Navarra che ci mette la giusta grinta e cattiveria agonistica, senza però mai eccedere in animosità. Si becca il solito giallo per un battibecco con un avversario. Per il San Vito, di rilievo la prova di Belluzzo e di Sancamillo, autore di una bella tripletta. Con questa vittoria la Forte si conferma in piena zona C2, dove quattro squadre sono racchiuse in due punti (con l’Eagles Tivoli che guida la classifica a 16 punti, ma con una partita giocata in più). Campionato bello e avvincente, equilibrato e difficile. Come ci si aspettava.