Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

La Fortitudo concede il bis in casa: il Ceprano si arrende all'Ostiense

La formazione di Fruzzetti conquista i tre punti con le reti di Marzotto, che sbaglia anche un rigore, e Ossicini. Inutile il momentaneo pareggio di Coia



FORTITUDO ROMA – CEPRANO              2-1

MARCATORI Marzotto 4' pt (F), Coia 13' pt (C), Ossicini 17' st (F) 

FORTITUDO ROMA Bottari 5.5, Ceccarelli 6, Gentili 6.5 (27' st Pila 6), Cagnoli 6 (1' st Francesconi 6), Natalocci 6, Calderigi 6.5, Feresio 6.5 (19' st Parisi 6), Ossicini 7, Bianchi 6.5 (27' st Cioca 5.5), Marzotto 6.5 (29' st De Luca sv), Oliverio 6 (16' st de Giorgi 6) PANCHINA Alicandri ALLENATORE Fruzzetti 

CEPRANO Tarquinio 6.5, Toti 6, Guglietta 6, Simeone 6.5, Cogodi 6, Sfavillante 6, Vernile 6 (27' st Mastrosanti sv), Quattrucci 6, Palese 5.5, Coia 6, Segneri 6 (31' st Maura sv) PANCHINA Castelli, Campoli, Iacovissi, Miani, Ciotoli, Massa ALLENATORE Cipriani 

ARBITRO Corradini di Albano Laziale 

NOTE Rigore parato da Tarquinio (C) a Marzotto (F) all'8' pt Ammoniti Cioca, Marzotto Angoli 4-3 Fuorigioco 2-0 Rec. 1' pt, 3' st

Seconda gara casalinga e secondo successo per la Fortitudo Roma. Una buona prestazione dell'undici di Fruzzetti, che si aggiudicano il match contro il Ceprano e si portano a quota sette in classifica. Un inizio di stagione davvero niente male.

Fortitudo, secondo successo stagionale © photosportroma.itPartono subito forte i padroni di casa, che dopo appena un minuto si fanno già vedere dalle parti di Tarquinio con Gentili, ma il suo tiro da posizione defilata termina sull'esterno della rete. L'appuntamento con il vantaggio è solamente rinviato di qualche istante, perché al 4' la Fortitudo passa. Punizione di Cagnoli dai venti metri, mischia in area con Gentili che ci prova ancora, ma coglie in pieno la traversa. Sulla ribattuta, però, il più lesto è Marzotto che non può sbagliare. Passano solamente quattro minuti e i romani gettano al vento la grande chance del raddoppio. Calcio di rigore conquistato da Feresio, che approfitta di una disattenzione di Simeone e viene steso in area. Dal dischetto va lo specialista Marzotto, ma Tarquinio intuisce e salva i suoi compagni. Dopo il pericolo corso arriva la reazione ospite. Simeone calcia alto sullo scarico di Palese, mentre Coia, approfittando dell'errore di Natalocci, prova a sorprendere Bottari sul primo palo, ma senza fortuna. Il pareggio è nell'aria e arriva al 13'. Grande lancio di Simeone per lo stesso Coia, che dalla destra lascia partire un rasoterra potente che beffa Bottari, apparso non irreprensibile nell'occasione. I ritmi non calano, la Fortitudo cerca subito di riportarsi in vantaggio. Bianchi sciupa un assist di Feresio al 18', mentre al 22' è Marzotto ad ispirare, ma la mira del colpo di testa di Oliverio non è quella giusta. Nel finale di frazione è Gentili a mettersi in evidenza con un paio di iniziative. Prima Tarquinio blocca sicuro la sfera sulla sua mezza girata, poi il sinistro dell'esterno sfila a lato. Prima dell'intervallo si rivedono gli ospiti, ma Bottari stavolta blocca senza problemi il tentativo di Simeone.

Nella ripresa Fruzzetti e i suoi partono forte e dopo appena due minuti Feresio recupera un bel pallone sulla tre quarti avversari e si porta al tiro, ma l'estremo difensore avversario smanaccia in corner. E' lo stesso Feresio a farsi rivedere al 4', quando pesca in area Bianchi con una giocata d'autore, ma l'attaccante calcia alto vanificando una bella manovra. La prima palla gol del secondo tempo, però, la crea il Ceprano: bella progressione di Coia sulla fascia destra, traversone dal fondo per Palese che sbaglia quello che si può definire un rigore in movimento, calciando sul corpo di Bottari. La formazione di Cipriani è viva e al 7' Palese prova a riscattarsi, ma il sinistro dal limite esce non di molto. Dopo un momento di flessione la Fortitudo torna a macinare gioco. Feresio con una grande giocata fa fuori tre avversari e lancia in porta il neo entrato Francesconi, che a tu per tu con Tarquinio, fallisce la grande chance. E' il preludio al gol vittoria, che arriva al 17'. Quattrucci mette in moto il solito Feresio con un bel lancio, cross alle spalle dei due centrali per lo stesso Quattrucci che prima viene fermato da Tarquinio, ma sulla ribattuta successiva non sbaglia siglando il 2-1. I ritmi calano con il passare dei minuti, complice anche la girandola delle sostituzioni. Gentili cerca il colpo del ko intorno al 20', ma il palo esterno gli nega la gioia personale. Nel finale il Ceprano tenta un forcing disperato alla ricerca del pareggio, ma la Fortitudo difende con ordine e rischia poco, portando a casa una vittoria pesante e meritata.