Notizie
Categorie: Giovanili - Under 15

La Fortitudo Velletri parte bene, poi sale in cattedra il Selva dei Pini

Un gol di Pallante illude gli ospiti che dilagano con un netto 4-1 firmato da Vitolo, Torregrossa, Proetto e Sapone



SELVA DEI PINI – FORTITUDO VELLETRI 4-1
MARCATORI 20'pt Pallante (FV), 35'pt Vitolo (SP) rig., 36'pt Torregrossa (SP), 15'st Proetto (SP), 30'st Sapone (SP)
SELVA DEI PINI Filippini (17'st Loscalzo), Proetto, Chisari, Karas, Russo, Vitolo, Torregrossa (1'st Curcio), Di Ferdinando (20'st Sapone), Paoletti (1'st Lopez), Bami (26'pt Melis), Cariello PANCHINA Cavalcante, Melis, Duvanov ALLENATORE Orlandi
FORTITUDO VELLETRI Tecchi, Massimi, Pepe, Simonte (1'st Moglioni), Valvo, Ciarla, Barbello, Pallante (10'st Meo), D'Albenzo, Belli, Rubini PANCHINA  Ferrante C., Zearo, Savo, Ferrante D., Deodati ALLENATORE Savino

Lorenzo Vitolo, un gol e un assist per luiSelva dei Pini Pomezia - Fortitudo Velletri è una partita che, sin dalla vigilia, vedeva come nettamente favoriti i padroni di casa. Ciononostante la squadra ospite entra in campo per nulla intimorita e, grazie anche ad un asfissiante pressing alto, riesce a mettere alle corde i ragazzi di Orlandi che ad un primo approccio sembrano spauriti e spaesati e che rischiano tantissimo in un paio di occasioni. Le azioni più nitide comunque sono tutte sui piedi del Pomezia che, nonostante fatichi a creare gioco, colpisce in contropiede con un paio di guizzi di Torregrossa che manca di poco il bersaglio grosso. Al ventesimo però vengono premiati gli sforzi dei ragazzi di mister Savino. Con un calcio di punizione magistrale dalla sinistra Pallante infila sul palo lungo il portiere pometino. Da qui in poi si assiste ad un'altra partita, il Pomezia punto nell'orgoglio si risveglia come da un lungo letargo agonistico e inizia a giocare secondo le proprie capacità, giovando anche dell'ingresso di Melis al posto di uno spento e poco incisivo Bami. I risultati dell'impegno profuso si vedono però solo allo scadere del primo tempo quando, dopo un'azione tambureggiante sulla fascia destra, Vitolo viene atterrato in area da Simonte, con l'arbitro che concede il penalty che lo stesso Vitolo trasforma spiazzando completamente il portiere con un piattone destro a fil di palo. Il Velletri colpito all'ultimo minuto barcolla psicologicamente e prende il 2 - 1 un minuto più tardi. A tempo già scaduto, nel minuto di recupero lancio di Vitolo per Torregrossa che defilato a destra controlla, rientra sul suo piede e scarica in porta un bel tiro che beffa l'estremo difensore avversario. Al rientro in campo girandola di sostituzioni per entrambi gli allenatori che danno spazio a tutti o quasi gli effettivi, ma è solo una squadra a tornare in campo: il Selva dei Pini Pomezia. Domina e produce gioco e al 15' passa ancora: calcio di punizione dal limite, schema con tre giocatori su palla, doppia finta con Proetto che riceve il passaggio in area dopo la finta e, indisturbato, calcia in porta il pallone del 3 - 1. La squadra dei castelli crolla e i pontini possono dilagare, a salvare la situazione ci pensa Tecchi Gabriel che in almeno quattro occasioni ci mette i guantoni facendo bella figura. Il Pomezia però è straripante sopratutto dopo l'ingresso in campo di un Curcio imprendibile sulla fascia sinistra. Proprio il numero quattordici, dopo un'ennesima sgroppata infatti salta in velocità il diretto avversario e a tu per tu con l' incolpevole Tecchi scarica al centro un pallone che Sapone deve solo spingere in rete per il definitivo 4 - 1. Col risultato al sicuro il Pomezia si limita a controllare fino a fine partita mostrando in qualche occasione anche bei gesti di Fair Play.