Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

La Lazio Calcetto all'esame Ferentino. Ferretti: "Iniziamo ad essere consapevoli della nostra forza"

Il tecnico biancoceleste soddisfatto dell'avvio dei suoi : "Hanno già esordito molti giovani e non vedo l'ora di ritrovare il nostro capitano Rossetti"



Fabrizio Ferretti (Foto © Gazzetta Regionale)Nonostante il ko contro la corazzata Virtus Palombara, mister Fabrizio Ferretti può trarre un bilancio positivo dalla prestazione della sua Lazio Calcetto. I biancocelesti, infatti, sono riusciti a tenere testa agli avversari fino al triplice fischio finale: “C’è dispiacere solo per il risultato contrario, ma la prestazione mi fa ben sperare per il futuro – esordisce il tecnico laziale Ferretti – Abbiamo giocato con la giusta testa in campo e nel finale abbiamo avuto anche la chance per trovare il pareggio, fermo restando che i nostri avversari sono stati superiori. Noi abbiamo giocato un’ottima fase difensiva, cercando nella ripresa di dare fastidio al Palombara per provare a recuperare il risultato. Il nostro campionato sarà ben diverso dal loro e per questo sono fiducioso per il prosieguo della stagione”. Una Lazio, forse, troppo guardinga nel primo tempo: “Non c’è rammarico per il risultato finale. Dispiace che nella prima frazione siamo stati troppo contratti in fase offensiva, pur difendendoci molto bene. Nell’intervallo ho chiesto maggiore intraprendenza e personalità e siamo tornati ad essere la solita squadra. C’è stata la reazione sperata e abbiamo creato qualche occasione pericolosa in più”.


Bilancio positivo. Dopo quattro gare ufficiali, la nuova Lazio Calcetto inizia ad assumere una fisionomia e una personalità sempre più marcata. I biancocelesti stanno vivendo una sorta di anno zero, nel quale mister Ferretti avrà il compito di gettare le basi per il futuro del team del presidente D’Andrea. “In quattro partite ufficiali, hanno già esordito, e con un alto minutaggio, 3 giocatori del ’95, uno del ’96 ed uno del ’97. Di questo sono molto Il capitano Adriano Rossettiorgoglioso, ma dobbiamo crescere e i giovani, in particolare, devono farlo velocemente per colmare il gap e dare un contributo sempre maggiore. Inoltre vorrei sottolineare che finora abbiamo fatto a meno del nostro capitano Adriano Rossetti, che spero di riavere quanto prima a disposizione. Per noi è un giocatore fondamentale, che cambia gli equilibri e il valore di tutta la squadra”.


Ferentino. La Lazio Calcetto tornerà in campo domani pomeriggio nella complicata trasferta in casa dell’Atletico Ferentino, formazione che soffre in trasferta, ma che sul suo terreno di gioco si trasforma letteralmente: “Il Ferentino – conclude il tecnico biancoceleste - è ormai da tanti anni in serie C1. Sono la solito squadra da prendere con la giusta attenzione. Loro sono una squadra del nostro livello, però siamo consapevoli anche della nostra forza e speriamo di riuscire a tornare a casa con un risultato positivo”.